nuovo gmail

Prima immagine del nuovo Gmail: sidebar laterale e niente barra inferiore

Nicola Ligas -

Il Google I/O ha portato con sé molte più novità di quelle che sono state annunciate sul palco il giorno del keynote. Abbiamo infatti già visto alcuni esempi di varie sessioni della convention, che ci hanno regalato uno sguardo sulla prossima versione di Android, o che hanno parlato di frammentazione, oppure approfondito il tema della latenza audio; oggi ci occupiamo invece di Gmail, del quale aspettiamo un refresh grafico che ancora stenta ad arrivare, ma che a quanto pare a Mountain View hanno già ben pianificato.

gmail navdrawerLa slide che vedete in apertura è infatti stata proiettata durante una delle sessioni dell’I/O (video a fine articolo) durante la quale veniva trattato proprio il nuovo navigation drawer che si sta pian piano diffondendo tra le app di Google: questo consiste in una barra laterale che va a coprire il contenuto principale della schermata (non spostandolo, come avveniva finora) e che viene richiamata tramite uno swipe dal lato sinistro (come per cambiare tab su Chrome) oppure con l’apposito pulsante in alto a sinistra (la potete apprezzare in Earth e in Hangouts, ad esempio).

Ebbene tale sidebar arriverà anche in Gmail, facendo al contempo sparire la barra inferiore, che vedrà parte delle sue icone integrate nella action bar superiore (nuova email e ricerca). Non sappiamo bene dove finirà in questo caso il selettore per i diversi account: forse nel menu principale, o forse nel navigation drawer stesso.

Da notare come quest’ultimo sia molto più ordinato e ricco di contenuti del menu a tendina attuale: abbiamo infatti sia la inbox che la posta prioritaria subito accessibili, inoltre anche tutte le etichette sono prontamente elencate, e supponiamo che scorrendo in basso troveremo anche spam, cestino, e altri.

Di Gmail in sé non scopriamo altro da questo semplice screenshot, ma le stelline delle varie mail sono senz’altro state ingrandite, ma il numero di email visualizzate in totale in un’unica schermata non sembra variato.

Assente anche il pulsante di refresh, prima presente in basso, che sarà forse sostituito dalla ormai classica gesture di trascinare le mail verso il basso, o da una relativa voce di menu.

Riguardo i tempi di rilascio di questa versione di Gmail, non abbiamo indicazione alcuna, non essendo mai stato un “vero” argomento del Google I/O, ma è inutile augurarci un prima piuttosto che poi, vero?

Come promesso vi lasciamo il video dell’intera sessione, ma se siete interessati alla parte di cui abbiamo parlato finora fate un salto al minuto 23. Da notare anche che, come mostrato nei minuti successivi, il navigation drawer si presta bene all’uso in molte app, e tra i tanti esempi ce n’è uno (30:15 circa) che si riferisce alla galleria d’immagini: che sia il segnale di un prossimo update del quale finora non avevamo avuto sentore?

Via: Via
google I/O 2013google IOvideo