YoTfi1p[1]

Le Easter Eggs di Hangouts

Nicola Randone -

Google è un’azienda che non ha mai nascosto la sua passione per il gioco e gli scherzi, dai pesci d’aprile ai doodle; insomma, non si può certo dire che dietro quel logo colorato ci sia un popolo di colletti bianchi seriosi e ben impalcati nelle loro giacche. E’ vero che questa è anche una delle caratteristiche di chi fa software open-source, ma è altrettanto vero che non c’è mai stata alcuna azienda che col concetto “gratis per tutti” ha costruito un impero così grande. Questa premessa per presentarvi gli Easter Eggs del nuovo Hangouts che, nonostante le critiche sollevate già dal suo primo ingresso, in questo caso ci fa sorridere.

Per attivare gli “scherzi” sarà sufficiente scrivere nella finestra della chat uno dei seguenti codici /ponies,  /pitchforks, /ponystream/shydino (seguiti ovviamente da “invio”) per veder apparire nello schermo (in ordine) un pony che corre, una folla inferocita con tanto di torce e forconi, diversi pony che corrono ed infine un piccolo timido dinosauro.

Possiamo poi cambiare il tema dello sfondo per tutti i partecipanti alla chat con /bikeshed e, dulcis in fundo per i geek, il codice “KONAMI” (qui l’approfondimento Wikipedia) che consiste nel digitare ↑ ↑ ↓ ↓ ← → ← → b a e poi premere il tasto INVIO, per cambiare lo sfondo della tua chat in chiave Google Now.

Purtroppo al momento i codici funzionano solo nella versione desktop (non su GMail), speriamo che i simpatici ingegneri di Google la implementino anche nella rispettiva versione Android.

Buon divertimento a tutti.

Fonte: Fonte