google maps new (7)

Diamo uno sguardo insieme alla preview del nuovo Google Maps

Nicola Ligas -

Abbiamo avuto la fortuna di ricevere questa mattina l’invito a provare il nuovo Google Maps da web, e ci siamo divertiti a esplorare un po’ il mondo, tra un articolo e l’altro, nell’interfaccia che Google renderà pubblica solo a partire da questa estate.

Le differenze con la versione precedente sono molte ed evidenti fin da subito: anzitutto il nuovo Maps sfrutterà sempre tutto lo spazio a sua disposizione, per fornirci una visuale più ampia e ridisegnata anche graficamente rispetto a com’è ora, sia per quanto riguarda le mappe ordinarie, che quelle con vista da satellite. La visuale 3D purtroppo al momento non sembra ancora supportata, e ci immaginiamo ragionevolmente che sarà una delle più spettacolari.

Componente fondamentale del nuovo Maps è la barra di ricerca posta in alto a sinistra, che diventerà facilmente il punto d’ingresso principale nelle risorse del servizio. Scrivendo un indirizzo o un luogo da cercare saremo ovviamente catapultati subito sul posto, e ci verranno offerte varie opzioni, dai tour fotografici (degli slideshow in pratica, anche se un po’ pesanti), a street view, alle indicazioni stradali, alle info sul traffico, passando per l’opzione “esplora quest’area“, tramite la quale potremo cercare facilmente ciò che ci interessa nei pressi di un dato luogo. Cliccando ad esempio su un punto qualsiasi della mappa avremo in un istante le informazioni su quell’indirizzo inserite nella barra di ricerca e potremo navigarci o guardarlo in street view. Google Maps è insomma interattivo come non mai, e qualsiasi tipo di contenuto sarà mostrato sotto la barra di ricerca, con un look molto affine alle card di Google Now.

Passando dalla visuale a mappa a quella via satellite, ci saranno proposte una serie di foto in basso (richiamabili comunque in qualsiasi momento) relative ai vari punti sulla mappa (passando il mouse su ciascuna foto, sarà collegata da un filo con il punto in cui è stata scattata), inoltre anche effettuando nuove ricerche, la mappa continuerà via via ad arricchirsi di tutte le informazioni cercate, anche qualora dovessimo spostarci manualmente di posizione.

Infine la parte relativa al trasporto pubblico e non è notevolmente migliorata: un clic su fermate dell’autobus o del treno evidenzierà subito numeri e orari, e cercando un certo luogo ci verrà subito proposto di guidarci a destinazione; i percorsi disponibili saranno visualizzati su mappa, con tutte le possibili alternative assieme, contrassegnate ciascuna da dei balloon in trasparenza con il relativo mezzo e tempo di percorrenza.

Il mondo non è insomma mai stato così a portata di mano, e se questa è solo una preview, non vediamo l’ora di poter esplorare il servizio nella sua interezza. Date un’occhiata alle immagini dopo lo stacco, con il mini-tour che ci guida alla scoperta del nuovo Maps, mentre se volete fare richiesta per essere ammessi alla prova potete cliccare qui.

video