field trip

Field Trip arriva in Italia! Andiamo alla scoperta di ciò che ci circonda con l’app di NianticLabs

Nicola Ligas

Forse non vi ricorderete di Field Trip, anche perché abbiamo parlato di quest’app solo in occasione del suo lancio in USA avvenuto lo scorso settembre. Il suo nome, o meglio quello dei suoi autori, è poi tornato in auge ai tempi di Ingress, dato che FieldTrip, pur essendo un progetto di Google, è pubblicato sullo store Android con etichetta NianticLabs, gli stessi che poi hanno portato poi Ingress. Il punto è che fino ad oggi Field Trip non era disponibile in Italia, ma adesso è stata resa compatibile con più di 80 paesi diversi, e localizzata anche nella nostra lingua.

L’app sarebbe un banale location-discovery, ovvero una di quelle applicazioni che promettono di farci scoprire luoghi nuovi nelle nostre vicinanze (scommettiamo che vi sono venuti in mente almeno una decina di “sinonimi”), se non fosse per una grafica particolarmente originale e ricercata, che ce la fanno apprezzare molto più del previsto. Ben configurabili le notifiche, che ci avvertiranno qualora capitassimo in prossimità di un luogo d’interesse, posizionandosi anche nel lock screen, se vogliamo, per una visibilità immediata. Sebbene l’app sia stata tradotta in italiano a livello d’interfaccia, altrettanto però non si può dire per i suoi contenuti, che sono praticamente tutti in lingua inglese; è però presente il salvifico pulsante di traduzione, sebbene il risultato, come potete immaginare conoscendo Google translate, non sia esente da difetti.

Menzione d’onore per alcune animazioni, per la chiarezza e leggibilità delle schede, e per le mappe sempre presenti per guidarci a destinazione. E a questo punto non ci resta che lasciarvi il badge per il download gratuito ed un’ampia galleria di screenshot ad illustrare l’app.

Google Play Badge

Via: Via