nimble quest 1

Nimble Quest: l’importanza e la forza della fila indiana [Recensione]

Giorgio Palmieri

Se avete vissuto gli anni novanta con un cellulare in tasca, probabilmente ricorderete Snake, il gioco arcade preinstallato in tantissimi telefonini, specialmente in quelli prodotti dall’azienda finlandese Nokia. Scopo del gioco era quello di raccogliere più mele possibili vestendo i panni di un serpente. Man mano che si procedeva, il nostro simpatico serpente si allungava e dovevamo stare attenti sia agli ostacoli che a noi stessi, in quanto il corpo del serpente copriva buona parte dell’ambiente di gioco e fungeva anch’esso da blocco.

Nimbebit (Tiny Tower, Sky Burgers, Pocket Planes) prende il concept di Snake e lo rinnova, proponendoci Nimble Quest, un action puzzle game davvero particolare. Gioco innovativo o minestra riscaldata? Scopritelo insieme a noi.

Un corteo ordinato

Definire Nimble Quest in un solo genere sarebbe riduttivo, in quanto il gioco prende degli elementi da diversi titoli sia d’azione che di strategia. Appurato che la struttura generale sia molto simile a quella vista in Snake, Nimble Quest offre una formula di gioco piuttosto originale.

nimble1

All’inizio di ogni partita potremo selezionare un eroe che sarà l’aprì fila dell’esercito di truppe. Egli sarà il nostro personaggio e potremo comandarlo tramite swipe su touchscreen attraverso l’area di gioco. Qui non ci saranno mele da raccogliere, bensì tanti nemici da sconfiggere e, man mano che li uccideremo, rilasceranno nuove truppe che si aggiungeranno in fila indiana dietro al nostro eroe. In Nimble Quest dovremo, dunque, sconfiggere tutti i mostri della (piccola) zona per procedere di livello in livello. Il sistema di combattimento è molto semplice: quando ci avvicineremo ai nemici, ogni eroe del nostro esercito eseguirà un attacco automatico a seconda delle proprie capacità: il mago sparerà una palla di fuoco, il guerriero eseguirà un fendente a mezza luna, l’ingegnerie lancerà delle bombe e così via. Potremo seguire diverse strategie durante gli scontri, tra cui un approccio aggressivo diretto contro il leader di un gruppo nemico (la cui morte porterà alla disfatta di tutte le truppe dell suo esercito) o una strategia più ragionata tramite attacchi alle spalle. Inoltre, ogni personaggio ha i suoi punti di forza, le sue debolezze e, soprattutto, una sua barra della vita. La morte dell’eroe apri fila (ossia quello di cui vestiremo i panni) porterà al Game Over, mentre se moriranno le truppe potranno essere nuovamente arruolate sconfiggendo i nemici.

nimble2

Sebbene la struttura di Nimble Quest sia composta da livelli, il gioco è essenzialmente senza fine, poiché dopo aver superato un determinato numero di stage essi si riproporranno in una veste più difficile e impegnativa. Il gameplay è ben bilanciato e dimostra una discreta profondità strategica grazie alla buona varietà di eroi disponibili. Infatti, se all’inizio il numero di essi sarà limitato, man mano che procederemo con l’avventura se ne sbloccheranno altri fino ad arrivare a 16 personaggi diversi. Inoltre, questi potranno essere potenziati tramite l’utilizzo delle gemme, la valuta di gioco ottenibile uccidendo i mostri e completando i livelli. Non mancano i consueti power-up che ci daranno man forte durante l’azione di gioco, quali bombe, calamite, pozioni e tanto altro, anch’essi potenziabili nell’apposito shop.

Stile arcade senza pay-to-win

nimble4

Nimble Quest è un titolo free to play ed offre, oltre alle gemme descritte precedentemente, i gettoni come valuta secondaria. Quest’ultima serve sostanzialmente per potenziamenti temporanei come, ad esempio, la possibilità di avere la velocità d’attacco aumentata oppure potremo riprovare uno stage al costo di un gettone (in pieno stile arcade), prezzo che aumenterà esponenzialmente man mano che usufruiremo del servizio. Praticamente i gettoni sono una valuta di gioco opzionale che potrà essere acquisita anche in gioco sia durante i livelli che al costo di 1000 gemme, un modello convincente che non sfocia nel temuto pay-to-win.

nimble3

Il sistema di leveling incoraggia il giocatore a vestire i panni di ogni eroe, poiché solo il personaggio in prima linea potrà ottenere punti exp e, quindi, salire di livello. La quantità di esperienza necessaria per il leveling è parecchio alta (questa operazione potrà essere accelerata tramite gli acquisti in-app o anche spendendo gemmee ogni personaggio potrà salire solo di 3 livelli e ottenere 3 diversi potenziamenti. Ad aggiungersi alla già generosa offerta videoludica è la modalità Arena che si presenta come una sorta di modalità multigiocatore, ma solo su carta: infatti, ciò che faremo sarà combattere per una gilda a nostra scelta giocando nelle normali partite di Nimble Quest ma in particolari condizioni: questo ci farà ottenere punti per salire di grado. Piccola pecca, ogni partita in questa modalità costa un gettone.

nimble5

Sembra tutto rose e fiori in questo nuovo titolo di Nimblebit, tuttavia alla lunga il gioco potrebbe annoiare a causa di una struttura di gioco – si – vincente ma striminzita. C’è poca varietà sia nelle ambientazioni che nei nemici, infatti i livelli si assomigliano un po’ troppo e si sente la mancanza di combattimenti un po’ più impegnativi come, ad esempio, delle Boss Fight. Anche il sistema di leveling poteva essere sviluppato meglio, magari diluendo i potenziamenti nell’arco di più livelli e riducendo le quantità di esperienza necessarie per il level up, anche perché per procedere nei livelli più impegnativi sarà necessario avere i personaggi ad un certo livello di potenza.

Conclusioni

Nimble Quest è un buon titolo. È divertente, stimolante, adatto a tutti e l’intera esperienza è coadiuvata da uno comparto estetico semplice ma accattivante, soprattutto grazie alle simpaticissime musiche e alla discreta caratterizzazione dei personaggi. Il titolo possiede anche una piccola componente strategica da non sottovalutare che potrebbe tenervi incollati allo schermo a lungo. Purtroppo la poca varietà nella formula di gioco alla lunga potrebbe annoiare e alcune scelte nel level system non ci hanno convinto in pieno, ma Nimble Quest offre un divertimento unico nel panorama videoludico free to play su Android, un intrattenimento da non lasciarsi scappare.

Uso del cervello: Il gioco non è propriamente un puzzle game, ma presenta una componente strategica che si amalgama egregiamente con l’azione di gioco. La scelta del personaggio in prima fila modifica l’approccio al gioco e ai combattimenti.
8/10
Giocabilità:  Molto divertente e adatto a tutti i tipi di videogiocatori. Formula di gioco vincente ma striminzita. Poca varietà nei livelli.
8/10
Grafica:  Semplice ma adatto allo stile di gioco. Discreta la caratterizzazione dei personaggi.
7/10 (Samsung Galaxy Nexus)
Sonoro: Ottimo comparto sonoro, in special modo le musiche, davvero ben curate.
8.5/10
Longevità: Endless game e, in quanto tale, potenzialmente infinito. Livellare i personaggi potrebbe tenervi incollati allo schermo per un bel po’,  forse anche troppo.
S.V.
Prezzo: Free to play, acquisti in-app secondari e non particolarmente invasivi.
8.5/10

Voto complessivo: 8/10

Google Play Badge

Recensionevideo