silence

Silence: niente suoni, niente dati

Erika Gherardi

Era nella nostra lista “da provare” da parecchio tempo, qualche tempo fa poi ce l’avete proposta come alternativa a SmartSilence e così ci siamo finalmente decisi a provare Silence. Il nome di per sé è già piuttosto esaustivo: l’app vi permette di silenziare il telefono. “Silenziare” però in questo caso assume un’ulteriore sfumatura ed è il motivo per cui, a conti fatti, il software ci è piaciuto parecchio.

Di base potete facilmente immaginare il funzionamento dell’applicazione: voi indicate quando introdurre la modalità silenziosa e al resto ci pensa Silence. La cosa però si fa interessante non solo perché è possibile indicare un periodo o la rincorrenza di quel particolare settaggio, ma potete anche indicare un evento specifico preso dal vostro amato Google Calendar e settare con grande anticipo il silenzioso, così eviterete imbarazzanti figure durante le riunioni o in occasioni speciali.

Silence però non si ferma qui perché il silenzio può assumere altre forme oltre quelle legate alla suoneria e così tra i Toggles disponibili non troviamo solo il classico Change Ringer + Notification Volume, ma anche l’impostazione del volume della multimedialità e della sveglia. A questi aggiungiamo 3 System Toggles: Wifi, Bluetooth, Mobile Data; non sarà solo il comparto audio ad essere gestito quindi, ma anche i dati in entrata e in uscita così saremo certi di non essere assolutamente disturbati in quell’arco di tempo. Mancherebbe, volendo essere pignoli, la modalità Aereo, ma ci auguriamo verrà introdotta a breve.

Conclude la panoramica un’interfaccia semplice, essenziale e decisamente adatta a settare rapidamente tutto ciò che ci interessa. Silence è gratuito e potete scaricarlo usando il badge qui sotto; se poi decideste di sostenerne lo sviluppo sappiate che esiste l’unlocker per la rimozione della pubblicità con cui potreste fare la gioia degli Epislon Labs.


Get it on Google Play