Snapzoom

Snapzoom: l’accessorio che trasforma cannocchiali, binocoli e telescopi in super-lenti per i nostri smartphone

Andrea Bordin -

Con gli attuali device, anche di fascia media si ottengono dei filmati e delle foto con delle buone risoluzioni, ma quello che a molti di noi manca è un serio zoom ottico che per motivi costruttivi è difficilmente inseribile negli spessori di un moderno smartphone; mentre lo zoom digitale lascia spesso a desiderare, perché consiste in un’interpolazione che va a “creare” i pixel mancanti sulla base di curve e modelli matematici.

Qui finisce la spiegazione del perché sia preferibile uno zoom ottico e inizia la storia di Snapzoom, quando nel 2012 Daniel Fujikake e Mac Nguyen fecero dei tentativi per scattare foto e riprendere video con il loro smartphone (un iPhone) attraverso un  binocolo. Il risultato fu molto interessante a livello qualitativo ma si rivelò subito il problema principale: l’allineamento della fotocamera con il binocolo e il relativo fissaggio.

Da questa esperienza è nato un progetto su Kickstarter, la celebre piattaforma di crowd funding ed ha già abbondantemente superato l’obiettivo dei 55’000$, il che significa che questo oggetto vedrà la produzione (le prime consegne sono stimate verso settembre 2013) e che probabilmente potremmo incrociarlo nei nostri scaffali per i prossimi regali di natale.

Snapzoom (2)Questo non è il “risultato finale” come qualità dei materiali (in quanto si tratta di un prototipo verniciato), ma rende invece l’idea della forma e degli ingombri.

Snapzoom rivendica come punto di forza l’universalità, promette infatti di essere adatto per qualsiasi smartphone, addirittura anche per phablet (viene citato a titolo di esempio la compatibilità con il “grande” Samsung Galaxy Note II). Può essere “collegato” a binocoli, cannocchiali, telescopi e addirittura microscopi, supportando quindi indistintamente ottiche a singolo o doppio oculare.

Snapzoom (1)

Resta l’ultimo argomento, ma non il meno importante: il prezzo. Sul mercato arriverà ad una cifra non certo classificabile come economica: 79,95$ (circa 61€ al cambio attuale), ma è anche vero che si tratta di un oggetto particolare che potrebbe dare nuovi orizzonti alla fotografia dei nostri smartphone (a patto di possedere binocoli, cannocchiali o telescopi); ma vogliamo lasciare la considerazione finale a voi.

Prima di lasciarvi come di consueto al video e alla gallery vi chiediamo quindi: è l’accessorio che attendevate da molto e che finalmente vi permetterà di mostrare quello che prima solo voi vedevate con i vostri strumenti (salvandolo in foto o filmati) oppure solo uno dei tanti gadget di cui si può fare tranquillamente a meno?

Fonte: Fonte
video