colored-floome1

FLOOME: l’etilometro tutto italiano, in cerca di fondi su Indiegogo

Nicola Ligas -

L’idea di un etilometro per smartphone non sarà probabilmente la più stravagante del creato, ma alzi la mano chi può dire di averne uno che funzioni su tutti i principali OS mobili, e soprattutto che sia affidabile. Siamo quindi orgogliosi di presentarvi un interessante progetto recentemente sbarcato su Indiegogo, orgogliosi non perché siamo coinvolti in prima persona, ma perché si tratta di un’idea nata e cresciuta in Italia, e sapete benissimo che ci teniamo a valorizzare i lavori nazionali.

La startup 2045Tech ha infatti dato il via a FLOOME, l’originale etilometro che vedete ritratto qui sopra, che per i prossimi 39 giorni rimarrà a caccia di fondi su Indiegogo. Si tratta di un dispositivo che usa gli stessi sensori impiegati dalle forze dell’ordine e che è basato su una tecnologia in attesa di brevetto (un particolare inalatore – vortex whistle – abbinato con un sensore di etanolo) attraverso la quale potremo visualizzare direttamente su smartphone e in pochi istanti il nostro tasso alcolemico. FLOOME si collega infatti a telefoni e tablet tramite il jack delle cuffie, rendendo di fatto universale, e ogni OS mobile (Android, iOS e Windows Phone) avrà la sua app dedicata, sviluppata dal Paolo Conte di orario treni. Quest’ultima consentirà non solo di leggere il tasso di alcol nel proprio sangue, ma potrete anche condividerne l’immagine dopo la lettura (magari con un genitore ansioso), chiamare un taxi nelle vicinanze, e anche visualizzare un grafico dei test precedenti.

I primi FLOOME saranno consegnati nell’autunno di quest’anno, e se volete essere sicuri di accaparrarvene uno, potete versare 65$ nelle casse del progetto per uno degli esemplari neri, ma fate in fretta perché dopo le prime 250 offerte si passerà a 69$

iOS