facebook policies

Google frena Facebook e impone che le app si aggiornino solo attraverso il Play Store

Nicola Ligas

Ricorderete forse una notizia di poco tempo fa, nella quale vi avevamo raccontato come Facebook, probabilmente in preparazione della sua Home, avesse aggiornato la propria app ufficiale senza passare per il Play Store. La cosa non deve essere passata inosservata, né gradita, dalle parti di Mountain View, tanto che Google ha ritenuto necessario aggiornare le policy d’uso del Play Store, per evitare che un simile episodio si ripeta in futuro, che ci sia di mezzo Facebook oppure chiunque altro.

Questa nuova clausola, scritta nella sezione “Dangerous Products” specifica chiaramente che nessuna app presente su Google Play possa “modificare, rimpiazzare o aggiornare il proprio apk” usando un meccanismo diverso da quello dello store. La mossa non è da leggersi solo come “anti-Facebook” comunque, anzi potremmo quasi dire che a quest’ultimo vada il merito di aver evidenziato una falla nelle condizioni d’uso dello store, che consentiva un comportamento rischioso anche in vista di una presenza sempre più arrembante del malware; una mossa che Google avrebbe potuto fare anche prima, non pensate?

Via: Via