u-turn-change-direction-arrow-sign

Huawei forse non è così pronta ad abbandonare il mercato USA

Nicola Ligas

Abbiamo parlato ieri del probabile abbandono da parte di Huawei del mercato statunitense, ma lasciando un attimo da parte le teorie complottistico-spionistiche, sembra che potrebbe essersi trattato del classico caso di “dichiarazione fraintesa”, alle quali ormai in Italia dovremmo essere abituati.

Beijing News riporta infatti che Eric Xu, Vice-Presidente Esecutivo dell’azienda, è stato male interpretato, e ciò di cui lui stava discutendo era la crescita di Huawei nei paesi più sviluppati, esclusi gli Stati Uniti, il che non significa che l’azienda abbandonerà il mercato USA.

L’Europa, dal canto suo, resta innegabilmente importante per Huawei, essendo il suo secondo più grande mercato (dopo quello natale), ma l’azienda cercherà comunque di incidere in modo più significativo anche in America, dal quale l’azienda afferma di ricevere ben 5 miliardi di dollari di entrate (cifra tutta da dimostrare).

Che sia insomma un modo per cercare di mettere a tacere le accuse di spionaggio, o che si sia trattato solo di un vero malinteso, Huawei potrebbe non essere pronta a salutare così presto gli Stati Uniti d’America.

Via: Via