Media Utilities: l’aggregatore di player musicali

Nicola Ligas -

mediautilities 

Uno dei problemi di riprodurre l’audio su Android è la “frammentazione sonora” cui quotidianamente assistiamo. Per ascoltare le canzoni di Google Play Music è necessaria la sua applicazione, per Spotify ne abbiamo un’altra, poi ci sarà quella inclusa con gli auricolari, se li avete acquistati a parte, o comunque un player che ci piace particolarmente per ascoltare i file memorizzati in locale, e non dimentichiamoci delle radio via internet, o di altri servizi di music discovery. Insomma: il caos.

Se non volete quindi affollare la vostra home di un eccessivo numero di widget, in mezzo ai quali sarà facile confondersi, provate Media Utilities, un’app gratuita, da poco disponibile in open beta (aspettatevi quindi occasionali bug e malfunzionamenti), che si propone di riunire sotto la bandiera di un unico widget (notifiche incluse) tutte le app multimediali che avete installato. A suo merito dobbiamo dire che le opzioni sono numerose, sia in termini visivi, con tutti i meta-dati correttamente visualizzati, cover incluse, che da un punto di vista della quantità e qualità dei widget, e anche la compatibilità è ampia.

A questo punto a noi non resta che lasciarvi il consueto badge per il download, e a voi non resta che provare Media Utilities e farci sapere cosa ne pensate.

Google Play Badge

Fonte: Fonte