xperience

Con eXperience Pro, utili tweak per i telefoni con root senza un custom kernel

Nicola Randone

Sicuramente uno dei maggiori pregi di Android è la sua flessibilità in termini di personalizzazione, anche per questo motivo il web prolifera di ROM e Kernel modificati ad-hoc per gli utenti più esigenti.

Tuttavia c’è sempre quella fascia di utenti, sicuramente più numerosa, che non ha molta familiarità col flashing  delle ROM ma anche con la sola personalizzazione di un kernel custom, pur necessitando delle funzionalità avanzate che esso offre, ed è proprio a questa categoria di utenti che gli Aperture Laboratories hanno dedicato una nuova applicazione per Android chiamata eXperience Pro.

L’applicazione è in grado di accedere ad alcune funzionalità disponibili su dispositivi con root che, senza di essa, sarebbero accessibili solo tramite dei kernel custom.

Attualmente le funzioni implementate sono le seguenti:

  • Touchwake : Quando lo schermo va in sospensione (quindi senza intervenire manualmente col pulsante d’accensione) è possibile riportare il telefono in attività semplicemente toccando il display. In effetti la funzione è già disponibile attivando DayDream, funzionalità disponibile solo su JellyBean. 
  • Music Control: Grazie a questa funzione è possibile gestire la riproduzione musicale con i pulsanti volume: premendo a lungo il pulsante superiore del volume si passa alla traccia successiva, col pulsante inferiore si passa invece a quella precedente, premendoli contemporaneamente si può mettere in pausa il brano o continuare la riproduzione.
  • CPUfreq Control: La funzione permette di regolare la frequenza minima e massima della CPU.
  • CPU Control: La funzione permette di regolarne il voltaggio per tutte le frequenze della CPU.
  • Volume Control: La funzione permette di regolare il volume in uscita delle cuffie o dell’altoparlante interno del telefono nonchè il volume in ingresso del microfono interno o di quello delle cuffie che hanno il microfono incorporato.

eXperience Pro non è compatibilie con tutti i dispositivi, la lista di quelli supportati è consultabile nella relativa pagina del Google Play Store. Per chi volesse testare l’app prima di acquistarla (1,99€), può scaricare ed installare la versione di test che, oltre ad informarci se il nostro smartphone è compatibile, invia una e-mail agli sviluppatori con i dati dello stesso per un suo possibile inserimento nelle release future.

Get it on Google Play

Fonte: Fonte
video