plastic oled

Samsung pronta a mettere la plastica dove non ve l’aspettereste: plastic OLED per il Note III?

Nicola Ligas

Sentendo parlare di “plastic OLED” in uno smartphone Samsung, è impossibile non fare dell’ironia, soprattutto dopo le polemiche in merito all’uso di materiali plastici sul Galaxy S4 e le voci (non molto probabili) di un cambio di rotta per il Note III.

Già osservando l’immagine qui sopra però, ci si accorge che il risparmio di ben 1 mm di spazio rispetto ad un OLED tradizionale non è cosa sulla quale ironizzare granché, e se la qualità del display rimanesse inalterata, Samsung avrebbe un’importante freccia al suo arco, in grado magari di garantire maggiore autonomia al suo futuro phablet e ai prossimi modelli che impiegheranno questa tipologia di display.

note3

L’ulteriore immagine qui sopra spiega meglio i vantaggi in termini di leggerezza e sottigliezza, inoltre è importante sottolineare che il Plastic OLED dovrebbe avere una matrice RGB e non la spesso discussa PenTile.

Ovviamente restano i dubbi sul fatto che il Note III possa effettivamente impiegare questo display, dubbi correlati alla risoluzione supportata, che infatti non è indicata, e che difficilmente possiamo immaginarci inferiore al full HD nella terza iterazione del celebre phablet di Samsung. Inoltre la data di rilascio del display indica il Q4 2013, ma resta da capire se l’azienda sarà in grado di produrne volumi ingenti in tempo, altrimenti rischierebbe di fare la fine del SoC Exynos Octa sul Galaxy S4, che al momento è alquanto desaparecido.

E con questo comunque Samsung vincerebbe probabilmente il primato per il telefono più “plasticoso” del mondo, quindi confidiamo che la volontà dell’azienda coreana di battere un nuovo record la faccia prevalere sulle possibili difficoltà di cui abbiamo parlato.

Via: ViaFonte: Fonte
samsung galaxy note iii