fruit_ninja_eye_tribe

The Eye Tribe porterà il tracciamento oculare su Android: l’SDK sarà disponibile da giugno

Giuseppe Tripodi

Cosa notate nell’immagine di insolito nell’immagine di apertura? Solo un normale round a Fruit Ninja? Vi diamo un indizio: notate dita che tagliano la frutta?  La risposta è no, perché al posto dei soliti polpastrelli, in questa inusuale partita, il giocatore sta controllando il tutto solo con lo sguardo.

Inquietante? Forse. Affascinante? Sicuramente! Il campo del gaming, infatti, è solo uno dei settori che la The Eye Tribe potrebbe rivoluzionare grazie alle sue tecnologie di tracciamento oculare, che ci consentiranno di interagire con i nostri dispositivi solo muovendo le pupille. E, se vi state domandando quanto mai possa essere preciso un sistema simile, si parla di affidabilità pari a quella del tocco delle dita che usiamo ormai quotidianamente.

Alle sicuramente numerose richieste di delucidazione,  Sune Alstrup Johansen, co-fondatore della compagnia creata da dottorandi della IT University of Copenhagen, assicura che

Quella che vediamo oggi è solo la punta dell’iceberg di come il controllo con lo sguardo potrà essere utilizzato in applicazioni e giochi

Sono moltissime, infatti, le promesse di utilizzo pratico nella vita quotidiana, dal login effettuato utilizzando esclusivamente i propri occhi allo scrolling automatico del testo una volta raggiunta la fine della pagina. Per quanto possano sembrare tecnologie futuristiche, sappiate invece che potremo vederle presto in opera: l’SDK per lo sviluppo Android arriverà infatti tra soli due mesi, a Giugno di quest’anno, grazie anche ai 3,3 milioni di dollari donati dagli investitori.

Siamo certi che tra qualche mese o anno al massimo ne vedremo delle belle grazie ad Eye Tribe, ma se volete iniziare a guardare di cosa è capace, non ci resta che rimandarvi al sito ufficiale e mostrarvi i due video in fondo.

 Voi cosa ne pensate? Siete ansiosi di vederla all’opera o ne fareste volentieri a meno?

Via: Via
video