htc-e1-2013-04-14-9

HTC E1: in Cina lo smartphone diventa personalizzabile

Nicola Ligas

Abbiamo già visto come HTC tratti il mercato cinese in modo un po’ diverso, dato che One in Cina non sarà proprio identico alla versione internazionale, particolarmente per la presenza di due SIM e dell’espansione via microSD; oggi però ci concentriamo su un altro modello sempre per la Cina, nome in codice 603e, che nell’e-store dell’azienda troverete come HTC E1.

Si tratta di un 4,3” WVGA con processore da 1,15 GHz, 1 GB di RAM, fotocamera anteriore da 2,1 megapixel, e una batteria removibile da 2.100 mAh, animato da Android 4.1 con Sense 4+, ma è nel definire il resto delle specifiche che le cose si fanno interessanti.

Sebbene infatti sia possibile acquistarlo anche in negozio, prendendolo online è possibile scegliere la quantità di memoria interna (8 o 16 GB), la fotocamera posteriore (5 oppure 8 megapixel, entrambe con registrazione video a 720p) e uno dei sei colori della cover posteriore con tanto di particolari motivi. Scegliendo le specifiche massime, l’interno dello smartphone sarà inoltre completamente rosso (vedi galleria a fine articolo). Non si tratta per la verità di personalizzazioni incredibili: in fondo molti smartphone hanno più opzioni per la memoria interna e per le colorazioni, ma sei colori diversi sono in effetti rari, e la possibilità di scegliere la risoluzione della fotocamera è senz’altro un aspetto originale. Non sarà insomma personalizzabile come il fantomatico X Phone, ma almeno ci prova.

Per complicare un po’ le cose, HTC fornisce anche dei suggerimenti basati sull’astrologia: per esempio se siete del segno della Vergine e siete uomini, vi verrà suggerito il colore “Lolita white” con solo 8 GB di memoria, perché dovreste ritenere lo spazio extra inutile, mentre vi verrà consigliata la fotocamera da 8 megapixel perché ne apprezzerete “i sostanziali benefici”. Inutile dire che è possibile ignorare queste assurdità, e ordinare il telefono che vogliamo: i prezzi vanno da 1.699¥ (201€) a 1.899¥ (235€); tutto sommato non male, non siete d’accordo? Video hands-on e galleria a seguire dopo lo stacco.

Fonte: Fonte
video