credito telefonico

Pagamento con credito telefonico nel nuovo Play Store (forse a breve anche in Italia)

Nicola Ligas -

Quando ieri vi abbiamo annunciato l’arrivo del nuovo Play Store, nel comunicato di Google c’era una parte poco chiara, relativa a come l’acquisto dei beni digitali fosse stato semplificato, sebbene senza specificare in che modo. Una volta provata la nuova versione però, è stato subito chiaro dove fossero le differenze: è infatti stata introdotta la possibilità di pagare tramite credito telefonico, ma con delle riserve.

Se avete già provato in prima persona, o se avete dato un’occhiata all’immagine di apertura, saprete già di cosa stiamo parlando: il servizio non funziona, almeno non con tutti gli operatori (Vodafone è l’unico che sembra andare, ma in fondo un po’ ce lo aspettavamo, dato che era l’unico ad aver già introdotto questa forma di pagamento).

In realtà forse non è ancora il caso di protestare troppo: è vero che potrebbe trattarsi di una cosa legata ai singoli operatori, quindi finché TIM, Wind e H3G non saranno il loro beneplacito ci sarà ben poco da fare, ma è anche vero che al momento il nuovo Play Store non è ancora ufficialmente arrivato nel nostro paese, basta guardarne la home per accorgersene, quindi c’è comunque la possibilità che quando avverrà il roll-out ufficiale tutti i suoi nuovi servizi possano attivarsi, pagamento con credito telefonico incluso. È una flebile speranza, ma ci piace averne una, se possibile. Voi cosa ne pensate?