babel-3

Babel: notifiche sincronizzate e altre novità in un memo di Google

Roberto Orgiu

Stiamo parlando praticamente ogni giorno del progetto di Google che tanto ricorda la “torre dei mille linguaggi” e anche oggi qualche piccola novità spunta fuori grazie ai colleghi di Droid Life, che sarebbero in possesso di un memo originale di Google con tanto di annotazioni e commenti sulle funzionalità del nuovo software, la cui data di uscita è ancora ben lungi dall’essere definita (ma dovendo azzardare, ce la immaginiamo precedente al Google I/O del prossimo maggio).

I team di GMail, Android, Chrome e Apps avrebbero lavorato insieme per produrre qualcosa che abbiamo sempre sperato di veder arrivare: un protocollo unificato che raggruppi Hangout, Google+ Messenger e GTalk, con la possibilità di inserire oltre 800 emonji, condividere foto (e magari file) e, soprattutto avere le notifiche sincronizzate. Stando a quanto viene riportato nel memo, l’idea di base è di essere notificati una volta sola. Cosa significa? Vuol dire che, se abbiamo collegato al servizio 10 dispositivi, tutti e 10 verranno notificati, ma ci basterà leggere la notifica da una parte per vederla sparire dagli altri 9 device in questione, un po’ come già succede con GMail e, in maniera un po’ più approssimativa, con GTalk.

Inoltre, avremo la possibilità di chattare da ognuna delle piattaforme in questione, senza vincoli di sistema operativo (Google stessa ci assicura che, almeno su iOS, l’esperienza di chat sarà di prim’ordine, ma speriamo che anche su Android non scherzi), con la possibilità di avere sempre con noi e rileggere i nostri messaggi da ogni dispositivo.

Dulcis in fundo, sembra che anche Google Voice possa vedere la luce su Babel, se non in principio almeno in un secondo momento, ma non ci resta che attendere la presentazione ufficiale, che ci svelerà di sicuro ogni aspetto di questa nuova applicazione.

Per i più anglofoni, abbiamo copiato il memo di Google oltre il salto, mentre diamo appuntamento a tutti gli altri lettori alla prossima novità su Google Babel (o come si chiamerà ufficialmente).

  1. Brand new UI. We’ve designed a new UI that’s applied across all clients and promotes conversations.
  2. Stay in sync. With just one conversation list and experience across mobile and desktop, everything is always in sync. Install the Chrome app, the Android app, and iOS app.
  3. Desktop app. Stop laying whack a mole across blinking browser tabs. With the new Chrome app your conversations continue outside of the browser.
  4. Keep a group conversation going to coordinate with your team, and start a Hangout with a single tap whenever you need to talk face-to-face.
  5. Be notified…just once. Get notifications on your two phones, tablet, laptop, and desktop. Open it on one and watch the others disappear. If you’re actively using your computer or phone we’ll even intelligently notify you on just one of those endpoints. Magic!
  6. Message more than just text. Add a photo to the conversation and/or send some of the 800+ emoji to your coworkers. Kittens and poop are particularly helpful in explaining complex issues.
  7. Get nostalgic. Scroll back in time and relive any (on-the-record) conversation, on any device.
  8. More ways to talk. For the first time we are building a first class iOS experience. Try out our very early preview on your iPhone or iPod Touch.
Fonte: Fonte