Wakelock Detector, un rimedio per il “sonno disturbato” dei vostri droidi

Eugenio Marletti -

wakelock-detector

È risaputo che quando andiamo a dormire il nostro cervello non si spegne, anzi, i sogni lo tengono occupato gran parte del tempo. Prendendo spunto da questo concetto potremmo sostenere che anche le nostre periferiche Android sognano: alcune applicazioni impediscono allo schermo di spegnersi o mantengono il sistema attivo anche a schermo spento per effettuare ogni genere di operazione necessaria; questo concetto viene chiamato wakelock.

Facciamo un salto indietro. Nonostante il progresso tecnologico nell’elettronica sia continuo e in aumento, alcune componenti stentano a stare al passo: è il caso delle batterie che negli ultimi anni non hanno subito alcun sostanziale aggiornamento, donando la stessa quantità di energia a periferiche sempre più “affamate”; ecco quindi che un uso sbagliato del wakelock da parte di alcune particolari applicazioni  può comportare una sostanziale riduzione della carica. Il problema è che questo fenomeno è assolutamente trasparente da parte dell’utente e viene spesso suddiviso in diversi processi, magari nascosti; quindi, com’è possibile rimediare?

Il membro del forum di XDA ahikmat ci viene in soccorso con la sua ultima creazione, Wakelock Detector, un’app molto curata ma dal funzionamento semplice: mostrare tutte le applicazioni che tengono svegli i nostri dispositivi, e in quale misura. Nel post di presentazione sul forum vengono descritti i tre tipi di wakelock:

  • Partial: utilizza il sistema anche quando lo schermo è spento (ad esempio per sincronizzare dati)
  • Window:  mantiene forzatamente lo schermo acceso (ad esempio durante la riproduzione di un video)
  • Full: mantiene forzatamente lo schermo acceso alla massima luminosità.

Nonostante l’app sia in grado di mostrarci tutte le tipologie, la più utile per aiutarci a risparmiare batteria è la prima: partial wakelock, la quale ci “rivela un mondo” che nemmeno la schermata si sistema della batteria può mostrarci.

Non resta che cliccare sul badge sottostante per scaricare Wakelock Detector gratuitamente dal Play Store e valutare attentamente se ci sono applicazioni non essenziali che consumano troppe risorse quando lo schermo è disattivato. I vostri droidi (e le vostre batterie) vi ringrazieranno.

Get it on Google Play

Fonte: Fonte