LG_Optimus_G_Recensione_3D_PlasticFocus_960px

LG Optimus G, la recensione completa

Emanuele Cisotti -

LG Optimus G è il nuovo top di gamma di casa LG, fratello (ma non gemello in realtà) di Nexus 4. La vera novità è la connettività LTE (motivo per cui lo smartphone è arrivato solo oggi in Italia), ma non solo. Vediamo insieme.

Confezione

All’interno dell’elegante confezione di LG Optimus G, troviamo un piccolo alimentatore, il cavo USB-microUSB, il piccolo accessorio per rimuovere la microSD e un paio di auricolari in-ear che ci hanno molto colpito, per costruzione, per il cavo piatto e sopratutto per la qualità con audio Dolby Digital attivo nel player audio. Sicuramente il miglior paio di auricolari che potete trovare al momento nella confezione di uno smartphone.

8

Costruzione ed ergonomia

Benché il doppio vetro Gorilla Glass 2 non sia in realtà sinonimo di infrangibilità e indistruttibilità, la sensazione di piacere che si può avere tenendo un Optimus G in mano è paragonabile solo a quella di… Nexus 4 (e probabilmente in nuovi unibody in uscita a breve). Il doppio vetro è molto elegante, curato e sopratutto gradevole a tatto e vista. Forse solo il piccolo bordo cromato stona leggermente alla vista.

Nel complesso però il telefono è gradevole, solido e curato. Promosso quindi da questo punto di vista.

9

Hardware

LG Optimus G è il top di gamma assoluto. Se fosse uscito a Natale 2012. Sono passati oltre 4 mesi dal lancio ufficiale in Asia e ormai una nuova generazione di processori Snapdragon è già pronta per invadere il mercato. A parte questa considerazione, il resto dell’hardware è ancora al top. 2 GB di RAM, 32 GB di memoria interna (anche se non espandibile), fotocamera da 13 megapixel (anche se non ci ha convinto del tutto), chip NFC, connettività Miracast e connettività dati LTE fino a 100 Mbps (al momento però abilitato solo con Vodafone). Il processore è uno Snapdragon quadcore da 1,5 GHz e con GPU Adreno 320. L’uscita video via cavo è delegata alla porta microUSB (ci sarà bisogno di un accessorio MHL).

8

Display

Lo schermo da 4,7 pollici è lo stesso del Nexus 4, con risoluzione 1280 x 768 pixel in tecnologia TrueHD-IPS+ e con un ridotto spessore per una sensazione di vicinanza al vetro ineguagliabile. L’ottimizzazione e l’equalizzazione grafica fanno però si che il risultato a occhio nudo sia addirittura superiore al già ottimo smartphone Nexus, sempre di LG. L’aver poi spostato i tasti funzione fuori dal display, ha aumentato di fatto lo spazio utilizzabile. Difficile poi scorgere un reale beneficio rispetto ad un più moderno schermo Full HD.

8

Software

Siamo rimasti positivamente colpiti dalla completezza e dal numero di funzioni del software personalizzato da parte di LG e basato su Android 4.1.2. L’unico fattore su cui ancora non siamo totalmente convinti sono i colori e le icone scelte per l’intero sistema. Per fortuna, almeno le icone, possono essere personalizzate a piacere. Tutta l’interfaccia gode di un alta possibilità di personalizzazione. Abbiamo interessanti funzioni come QuickMemo, per prendere appunti su qualsiasi interfaccia, QSlide Apps, ovvero piccole app da utilizzare come applicazioni “flottanti”, Quick Translator, per tradurre  al volo testi inquadrati con la fotocamera o la funzione per non far spegnere lo schermo se osservato (che funziona meglio della controparte Samsung).

Abbiamo cercato di coprire meglio tutti questi aspetti nella videorecensione.

Software: Browser

Il browser è molto fluido. Anche Chrome è molto performante e non si presentano neanche i soliti rallentamenti durante lo zoom out.

Software: Multimedia

Il player video riesce a riprodurre ogni tipo di file (anche mkv a 1080p) e siamo rimasti anche molto contenti dal lettore mp3, che permette di aggiungere i brani ad una lista di preferiti o di cercarne al volo il video su YouTube.

8

Autonomia

L’autonomia ci ha più che soddisfatti in modalità Eco, che limita l’utilizzo delle quattro CPU, senza in realtà intaccare particolarmente le prestazioni. Con modalità Eco disattivata invece si può faticare ad arrivare a fine serata. In ogni caso LG garantisce un numero di ricariche, senza che la qualità della batteria degradi, nettamente superiore alla concorrenza.

7

Prezzo

Il prezzo di 599€ è allo stesso tempo alto e basso. Possiamo considerarlo alto, perché il telefono è arrivato in ritardo rispetto al mercato asiatico, oppure considerarlo basso perché di 100€ circa inferiore ai nuovi top di gamma della concorrenza.

In ogni caso, per fortuna, le prime offerte stanno già abbassandone il prezzo intorno ai 549€, già più congruo al prodotto.

8

Giudizio Finale

Tralasciando le considerazioni relative al fratello Nexus 4 (che ricordiamo non è ufficialmente disponibile in Italia), e che affronteremo in un articolo separato, possiamo ritenerci molto soddisfatti da questo LG Optimus G, che senza ombra di dubbio è il miglior smartphone LG mai commercializzato in Italia. Difficile rimanerne delusi e se le premesse (buone) relative ai nuovi aggiornamenti di LG, non possiamo che attribuire a questo dispositivo anche grandi speranze (oltre a “presenti” certezze, espresse in questa recensione).

Voto: 8,6

In sintesi: Pro

  • Schermo di qualità
  • Software completo
  • Presente il led di notifica
  • Buon player video/audio

In sintesi: Contro

  • Fotocamera migliorabile
  • Alcuni colori non “azzeccati”
  • Memoria non espandibile

Videorecensione


Foto

LG Optimus G

LG Optimus G

confronta modello

Ultime dal forum:

LG Optimus GRecensionevideo