agawi-android

Agawi lancia la sua piattaforma per Android di cloud gaming indie

Nicola Ligas

In un mondo (digitale) sempre più all’insegna della cloud, l’ultima frontiera del gaming sta sulla nuvola: dimenticate la dipendenza dall’hardware, retaggio del passato; i giochi arriveranno in streaming sul vostro dispositivo, mentre la pesante elaborazione sarà tutta a carico dei server che erogano il servizio. Abbiamo già avuto modo di provare OnLive, ma nel suo piccolo è lo stesso concetto che si cela dietro a Splashtop; oggi siamo però qui per parlarvi di Agawi.

L’acronimo che si cela dietro quest’azienda è “Any Game, Any Where, Instantly“, e i giochi a cui esso si riferisce sono quelli per PC creati da sviluppatori indie, che saranno disponibili “in streaming” anche su Android, tramite il meccanismo sopra descritto. I vari titoli saranno disponibili anche in affitto, con formule da 3 o 5 giorni, ma ancora non abbiamo dettagli precisi su disponibilità e costi.

Tra i primi partner figurano Daedalic Entertainment (Chaos on Deponia), Teotl Studios, (Unmechanical), Or1go Games (A.R.E.S.: Extinction Agenda), Neko Entertainment (Puddle), Plug In Digital (WRC 3) e Crankshaft Games (Party of Sin).

Inutile sottolineare quanto entusiastici siano i commenti degli sviluppatori coinvolti, speriamo solo che lo siano anche quelli degli utenti Android quando potranno giocare ai loro titoli.

Fonte: Fonte