eric-schmidt

“Chrome OS e Android rimarranno separati a lungo”, parola di Eric Schmidt (che intanto loda Apple)

Nicola Ligas -

Eric Schmidt sta partecipando al Big Tent, un evento a giro per il mondo dedicato al dibattito su internet e la società moderna, che in questi giorni si trova in India. Pressato come sempre dalla stampa per qualche commento, l’ex CEO di Google si lascia raramente pregare, e anche questa volta non è stato avaro di informazioni.

Ebbene, dimenticate le statue di Android cromate, dimenticate le dimissioni di Andy Rubin e l’arrivo di Sundar Pichai, perché sebbene ci saranno dei punti in comune, Android e Chrome OS “rimarranno separati molto a lungo, perché servono a scopi differenti“. Questo non esclude insomma che Google Now possa appordare su Chrome OS, o che ci siano altre forme di interazione tra i due sistemi operativi, ma allontana almeno per il momento l’ipotesi di una convergenza più spinta.

Schmidt però non risparmia commenti anche sui concorrenti, a cominciare da BlackBerry (che lui stesso utilizza perché gli piace la tastiera), ad Amazon (“un partner importante” per Google), giungendo anche ad Apple (“un’eccezionale innovatrice” – anche se il Nexus 10 è migliore di iPad). Non manca una frecciatina finale anche per Google Reader, un progetto molto amato da Schmidt: “e allora perché l’avete ucciso?” – “Priorità.”

Via: ViaFonte: Fonte
AppleBlackberryEric Schmidt