Brondi Gladiator

Brondi Gladiator, la recensione completa

Emanuele Cisotti -

La famosa azienda italiana Brondi, coem sappiamo, non si è mai fermata e già da qualche mese sta cercando di trovare il suo spazio fra le aziende produttrici di smartphone Android e per la precisione nel segmento degli smartphone dual SIM. Oggi recensiamo Brondi Gladiator.

Confezione

La confezione possiamo definirla “standard”. Cuffie stereo standard, presa da muro per la ricarica e cavo USB-microUSB.

7

Costruzione ed ergonomia

Ancora una volta ci troviamo davanti al dilemma dell’ergonomia di uno smartphone con schermo da 5 pollici. Nel particolare caso del Gladiator poi le dimensioni sono (anche se di poco) superiori a quelle degli altri smartphone da 5 pollici. Non è certo lo smartphone da tenere nel taschino, ma penso che questa non sia l’aspettativa di nessun acquirente di phablet. Nel complesso Gladiator si tiene molto bene in mano, anche se spesso è difficile utilizzarne tutte le funzioni, senza utilizzare entrambe le mani. La cover si aggancia in modo molto solido allo smartphone, anche se si riempie molto facilmente di impronte e la sporgenza della fotocamera è leggermente troppo accentuata per i nostri gusti. In ogni caso il voto è superiore alla sufficienza, non ci sono infatti scricchiolii di sorta nell’utilizzo.

7

Hardware

L’hardware di Gladiator è esattamente nella fascia media degli smartphone attuali, che contrasta un po’ con l’ampio display (che pone questo tipo di telefoni solitamente nella fascia alta). Parliamo di un processore dual core da 1 GHz e 512 MB di RAM: un quantitativo sufficiente di RAM, ma che non fa molto onore appunto al nome di “phablet”. La fotocamera è da ben 12 megapixel (c’è anche una fotocamera frontale) che realizza degli scatti nettamente superiori alle aspettative. Presente, come detto in apertura il supporto al dual SIM (solo una UMTS) che riporta ancora una volta il voto appena sopra la sufficienza.

7

Display

Lo schermo è un ampissimo display da 5 pollici in tecnologia IPS, che proprio per questo garantisce un’ottima luminosità. Basta però inclinare il telefono anche di poco per perdere molta della buona visibilità. Lo schermo non sembra essere “a pelo” con il vetro esterno e forse anche questo aumenta la sensazione di avere di fronte un display non esattamente di altissima qualità, ma che comunque si riesce a difendere.

6

Software

Android è alla versione Ice Cream Sandwich. Un peccato, se consideriamo che altri dispositivi (anche Brondi) dual SIM hanno “già” l’aggiornamento a Jelly Bean. Il sistema scorre comunque abbastanza fluido per un uso soddisfacente, ma se messo in competizione con altri smartphone da 5 pollici, la battaglia viene inesorabilmente persa. Fra le poche applicazioni aggiunte installate troviamo: la gestione delle due SIM, un registratore suoni, la radio FM e un player video, che non è altro che poco più che un link ai video della galleria.

Software: Multimedia

Nessuna novità (purtroppo da segnalare). Il player audio è quello stock di Android (e non Play Music, che può essere però per fortuna installato da Play Store).

Software: Browser

Nei nostri test il browser stock, non si è comportato affatto male e gode di una discreta fluidità e reattività.

6

Autonomia

La batteria è da 2000 mAh, forse un po’ poco, considerando specialmente la funzione di dual SIM e lo schermo da ben 5 pollici. Con una sola SIM inserita riusciamo senza problemi ad arrivare a fine serata. Consigliato un caricatore portatile nel caso di due SIM usate contemporaneamente.

6

Prezzo

Brondi Gladiator viene venduto a 249€: prezzo leggermente più alto di quello che avremmo desiderato. In ogni caso è disponibile in rete quasi sempre intorno ai 200€, che lo rendono un prezzo molto più appetibile.

7

Giudizio Finale

Brondi Gladiator, non brilla esattamente come smartphone, ma ha dalla sua alcuni punti chiave che non troverete insieme in un nessun altro smartphone: schermo da 5 pollici, prezzo intorno ai 200€ e supporto dual SIM contemporaneo. Anche in questo campo la concorrenza sta però iniziando a farsi sentire. Lo smartphone non possiamo dire che ci abbia deluso, ma se non vi interessano i tre fattori sopra-citati insieme, fareste meglio a guardarvi prima intorno.

Voto: 6,4

In sintesi: Pro

  • Schermo ampio
  • Fotocamera più che discreta
  • Supporto dual SIM

In sintesi: Contro

  • Ingombro non indifferente
  • Schermo non eccelso
  • Solo una SIM è in modalità UMTS

Videorecensione


Foto

Recensionevideo