touchless2

Pubblicato il brevetto del display touchless di HTC

Nicola Randone -

Ieri l’ufficio brevetti americano ha pubblicato l’ultimo brevetto di HTC che rivela la tecnologia alla base della nuova generazione di display per smartphone, utili ad interagire con lo schermo senza la necessità di toccarlo fisicamente.

Fino ad ora la tecnologia “Touch” degli smartphone si è basata sull’uso di tecnologia resistiva o capacitiva, l’ultima scoperta di HTC prevede invece sull’uso di array fotovoltaici che renderanno possibile l’interazione con gli oggetti senza il contatto fisico. Naturalmente non possiamo andare a fondo per quanto riguarda il lato tecnico di sviluppo, possiamo però servirci delle immagini per cercare di capire, se non altro, la logica di funzionamento.

Nell’esempio in alto (FIG. 6A) è presente un dispositivo (200) che mostra un immagine (202) sul display. Fate attenzione alle dimensioni ed alla posizione dell’immagine. Nel momento in cui l’utente muove la mano in direzione del display (FIG. 6B), l’immagine si riduce (FIG. 7A); questo è il modo in cui dovrebbe operare l’array fotovoltaico di un dispositivo, è chiaro come la tecnologia, oltre ad essere in grado di riconoscere una mano e la sua distanza dallo schermo, deve anche adeguare gli oggetti dello schermo stesso per simulare uno spazio tridimensionale a livello hardware, per questa ragione, concettualmente, l’immagine si riduce man mano che allontaniamo la mano, fino a tornare alle dimensioni originali quando agiamo fisicamente sullo schermo.

HTC ha anche predisposto un attuatore che impedirà ad un movimento involontario della mano di chiudere una chiamata. Restiamo in attesa di avere ulteriori dettagli sulla tecnologia, nell’eventualità che verranno resi pubblici.

Fonte: Fonte
brevetti