Scovato in Vietnam un nuovo smartphone Motorola, ma non è X Phone

Nicola Ligas

Tinhte_Motorola_Xt912a-13

Lo smartphone che vedete qui sopra appartiene indubbiamente a Motorola, ma molto probabilmente non è il tanto chiacchierato X Phone, anche se sembra comunque discostarsi dai binari che l’azienda ha seguito finora. E non necessariamente in bene.

Da un punto di vista d’interfaccia siamo di fronte ad un Android praticamente stock, sul quale non sfigura l’ormai celebre widget meteo-orologico di Motorola, ma è probabilmente nel design che si avvertono i cambiamenti maggiori. Linee morbide, profilo sottile, ma anche materiali meno pregiati, almeno ad un primo sguardo, particolarmente sulla cover posteriore non removibile.

Da un punto di vista tecnico siamo di fronte ad un display da 4,65” a 720p probabilmente AMOLED, con 2 GB di RAM e GPU Adreno 320, che ci lascia intuire un processore Qualcomm di rango elevato. Completa infine questo breve quadro la batteria da 2.200 mAh. Si tratterebbe insomma di un dispositivo di classe medio-alta, ma non proprio al vertice, considerando soprattutto che si tratta di un prototipo desinato ad un futuro che non sappiamo quanto sarà lontano.

Alti segni degni di nota sono il nuovo logo di Motorola, circondato sa una sorta di codice morse, e il mono altoparlante posteriore collocato di fianco alla fotocamera, con una piccola griglia che non interrompe l’omogeneità della cover posteriore: non aspettatevi grandi cose da lui perché sembra essere piuttosto sotto la media.

È senz’altro ancora presto per dirlo, ma forse stiamo ammirando il primo smartphone di Motorola nel quale si vede l’influenza di Google: Android praticamente puro, uso della navbar in luogo dei tasti fisici, design sottile, leggero e a suo modo elegante, ma meno raffinato (e quindi ci aspettiamo anche meno caro) rispetto al passato. Ci aspettiamo ovviamente di più in termini assoluti dalla fusione delle due aziende, ma questo è già un inizio, uno che stiamo aspettando per la verità da molto tempo ma che ci finora è stato sempre rimandato a data da destinarsi. Aspettiamo quindi che il domani diventi oggi, e nel frattempo gustiamoci foto e video di questo inedito modello.

Via: ViaFonte: Fonte
video