play store

Google festeggia un anno di Play Store, ma non in Italia [aggiornato: sconti sui libri]

Nicola Ligas -

È da ieri sera, da quando sono arrivati per primi in Australia, che si parla di sconti e offerte per festeggiare il primo anno di vita del Play Store. Abbiamo volutamente aspettato a darvi la notizia in attesa che Google confezionasse qualcosa di specifico per l’Europa ed il nostro paese, ma così non è stato. Le nostre speranze si sono infrante pochi minuti fa grazie ad un post sul blog italiano dell’azienda, dove veniamo chiaramente rimandati alla pagina inglese delle promozioni. Pagina che ospita ben poco di interessante per noi italiani: si parla di canzoni gratuite, che però gratuite non sono, di gift card che valgono solo in USA, e quel che resta sono solo un paio di “giochilli” e poco più. Nei prossimi giorni la promozione dovrebbe continuare con altre novità, ma se questi sono i presupposti non c’è molto in cui sperare.

Ci eravamo forse abituati troppo bene con le varie offerte che ci hanno accompagnati in questo anno, ma pensavamo che il primo compleanno del “ri-battesimo” dello store di Android fosse qualcosa da festeggiare in tutto il mondo, invece sembra che questa occasione sia stata (inutilmente) sprecata. Lamentarsi per il trattamento di serie B è una cosa che non ci piace fare, nemmeno in merito a Play Movie e Play Device, per la cui adozione capiamo benissimo che ci siano problemi di varia natura da affrontare; ma quando si tratta di una promozione legata a contenuti già esistenti, che ci vede alquanto snobbati, risulta più difficile cancellare un fastidioso senso di diseguaglianza.

Aggiornamento: tanto per smentirci in minima parte, è appena iniziato uno sconto che coinvolge 20 libri, ribassati fino al 50% del loro prezzo ordinario. Incrociamo le dita per un arrivo di offerte anche su app e musica, sperando che sul blog di Google Italia siano solo stati avari di dettagli.

Aggiornamento 2: qui trovate una piccola lista di giochi per i quali sono attive delle promozioni, ma non sperate in grandi titoli o rimarrete delusi.