Google brevetta una nuova UI che si adatta all’impugnatura dell’utente

Lorenzo Delli

google-patent-adaptable-ui

Con le guerre legali ancora in atto e con quelle probabili nel futuro, anche una tecnologia semplice, intuitiva e che ha buone probabilità di essere integrata merita un’immediata corsa al brevetto, anche nel caso in cui l’idea non si avvicini a quella che sarà la realtà dei fatti.

Deve averla pensata così anche Big G, che ha brevettato una UI semovente che si adatta a come l’utente impugna il dispositivo. Praticamente, come si può osservare dall’immagine che linkeremo a breve, a seconda dell’impugnatura i pulsanti dell’interfaccia si sposteranno per risultare più comodi e vicini alla mano.

patentbolt_chrome_movableui

Tralasciando il fatto che l’applicazione per il brevetto risale addirittura al 2011, vengono espressamente menzionati i tablet come dispositivi adatti all’utilizzo di un’interfaccia di tipo adattativo di questo tipo.

Il brevetto faceva riferimento a ChromeOS, e nonostante il recente lancio di un Chromebook touchscreen, si intuisce come lo sfruttamento di tale brevetto sia più logico su un dispositivo quale un tablet o uno smartphone.

Staremo a vedere se Google sfrutterà tale tecnologia, magari in una futura versione di Android. Per ulteriori informazioni vi rimandiamo alla nostra fonte.

Fonte: Fonte
brevetti