huawei

Huawei presenta AirSharing, la sua nuova soluzione cloud multi-screen

Luis Nittoli -

Dopo essere scesa in campo con lo smartphone definito “il più veloce al mondo” per quanto riguarda la connettività LTE, in occasione del Mobile World Congress 2013, Huawei ci presenta la sua idea di cloud sharing casalingo (e non solo) con “AirSharing”, la soluzione software dell’azienda cinese in grado di interagire con alcuni dispositivi, tra cui smartphone, tablet ed elettrodomestici per il controllo e la gestione attraverso la tecnologia wireless.

Comunicato stampa a seguire:

Huawei presenta la soluzione cloud AirSharing
al Mobile World Congress 2013

Milano, 28 febbraio 2013: Huawei, azienda leader nelle soluzioni di Information e Communication Technology, ha presentato la sua nuova soluzione software multi-screen AirSharing in occasione del Mobile World Congress 2013. Huawei AirSharing collega una vasta gamma di dispositivi, inclusi smartphone, tablet ed elettrodomestici, integrando contenuti, funzionalità e controllo attraverso tecnologie cloud wireless di Huawei. AirSharing dimostra ulteriormente l’impegno di Huawei nello sviluppo di software innovativi che offrono un’esperienza d’uso dedicata e arricchita per i consumatori di tutto il mondo.

La soluzione AirSharing supporta una serie di funzioni di ultima generazione quali la proiezione di file e foto da telefono cellulare direttamente sul televisore, la condivisione da remoto e l’esperienza di gioco condivisa da smartphone a tablets o monitor TV. AirSharing può essere utilizzata anche in ambito lavorativo, poiché offre la libertà di non portare sempre con sè il proprio PC portatile e di poter invece visualizzare i file dal proprio smartphone proiettandone il contenuto direttamente su un monitor tramite connessione Wi-Fi.

“AirSharing è la nostra ultima innovazione in fatto di software e, insieme all’interfaccia utente proprietaria Emotion UI, rappresenta una soluzione facile da utilizzare per i nostri clienti e un modo per differenziare la nostra offerta”, ha commentato Richard Yu, CEO Huawei Consumer Business Group. “Prossimamente, contiamo anche di aprire a terzi, sviluppatori e fornitori di contenuti, l’accesso ad AirSharing in modo da poter migliorare ulteriormente questa multi-piattaforma e contribuire alla creazione di un mondo sempre più integrato a vantaggio dei clienti”.

Attraverso il supporto di queste terze parti, AirSharing mira a fornire contenuti video e musicali più interattivi e ricchi e arrivare così a rappresentare una fonte multimediale di alta qualità per gli utenti Huawei.

AirSharing si attiva tramite l’interfaccia utente Huawei Emotion UI, attualmente già pre-installata su alcuni smartphone e tablet, tra cui Huawei Ascend P2, Huawei Ascend D2 e Huawei Ascend Mate.

MWC 2013