opera-skyfire

Due browser in uno: Opera acquista Skyfire

Giuseppe Tripodi -

Quando ancora Chrome Beta non riceveva così tanti aggiornamenti (e quando non esisteva ancora!) a farla da padrona tra le alternative al discutibile browser stock dell’epoca c’erano due grandi marchi: Opera e Skyfire. Proprio ieri si è concluso l’accordo che prevede l'”unificazione” dei due: SkyFire Labs è stata infatti acquistata da Opera Software per la (poco) modica cifra di 155 milioni di dollari.  La compravendita, che si concluderà definitivamente entro il 15 marzo, è stata spinta, tra le altre cose, dalla volontà della grande O rossa di mettere le mani su Rocket Optimizer, una tecnologia per la compressione video che ben si sposerebbe con la versione Turbo del browser di Opera.

Opera e Skyfire stanno bene insieme: entrambi si sono evoluti ben oltre le loro radici di semplici browser. Skyfire migliorerà l’efficienza del nostro portfolio per quel che riguarda video, ottimizzazione per le app , smartphone e tablet.  Con le previsioni che i video consumeranno oltre due terzi della banda mondiale entro il 2015, siamo entusiasti che Opera possa offrire nuove soluzioni per gli operatori.

Così si è espresso Lars Boilesen, CEO di Opera, che ha annunciato di voler lanciare un set di nuovi prodotti entro la fine dell’anno, grazie alla nuova potenza acquisita.

Insomma, ci aspettiamo di vedere al più presto le migliorie che quest’unione porterà per gli utenti: nel frattempo, però, siamo curiosi: voi che browser utilizzate attualmente?

Via: Via