Car-crash-1024x768

Real Racing 3: un (altro) gioco rovinato dal free to play?

Nicola Ligas

Ieri vi abbiamo spiegato in dettaglio come funzionerà il free to play di Real Racing 3, e sul momento la situazione non sembrava tanto brutta: ci saranno vari tempi di attesa, per riparazioni, upgrade e altro, e chi non vorrà attendere potrà spendere i così detti Gold Coin per accelerare il processo. Questa moneta virtuale può essere ottenuta in game, oppure ovviamente acquistata con denaro reale.  Purtroppo però le cose non saranno così lisce come sembrava.

Real Racing 3 è infatti stato rilasciato per qualche ora su iTunes, una sorta di “soft launch”, e quindi alcuni fortunati e rapidi utenti hanno già avuto modo di provare in prima persona il gioco vero e proprio, dandoci un parere diretto su questo free to play.

Si inizia con 2 minuti di attesa per comprare la prima auto, subito eliminabili versando un paio di Gold Coin, dei quali avremo abbondanza inizialmente. È poca roba, ma vi dà l’idea di quello che vi aspetterà in seguito. Terminata una gara dovremo riparare il veicolo in base al danno subito, perché questo andrà ad impattare realisticamente sulle prestazioni e sul comportamento dell’auto. Con una guida attenta riusciremo ad evitare i peggiori incidenti e i tempi di riparazione si riveleranno ragionevoli; ma qui c’è l’inghippo. Non importa infatti quanto bene guideremo, prima o poi dovremo comunque mandare l’auto in assistenza, obbligatoriamente. Inutile dirlo, anche l’assistenza richiede tempo e per farvi un esempio di quanto, vi diciamo solo che il primo round di assistenza + riparazione (si possono fare assieme) è “costato” 2 ore e 15 minuti, dei quali le due ore erano tutte di assistenza e i 15 minuti di riparazioni. La cosa peggiore è che le cose sembrano peggiorare col tempo: dopo un’altra mezz’ora spesa a  gareggiare è stata la volta di un nuovo round di assistenza e riparazione, che questa volta ammontava a 6 ore e 30 minuti, dei quali le 6 ore erano tutte per l’assistenza.

Per rincarare ulteriormente la dose, chiariamo che anche gli upgrade del veicolo e l’acquisto di uno nuovo richiedono tempo: si parte con un paio di minuti e dopo poco saremo già a mezz’ora e non sappiamo di quanto il tempo aumenti ancora col progredire del gioco.

Veniamo infine al lato monetario: come già detto, per saltare due minuti di attesa saranno necessari due Gold Coin, mentre per saltare 6 ore ne serviranno 20. La cosa non è lineare insomma e, anche giustamente, costerà di più saltare tempi di attesa brevi rispetto a quelli lunghi. Ma quanto costano i Gold Coin in euro? 20 di questi possono essere acquistati per 1,99$. Ripercorrendo gli esempi fatti nei paragrafi qui sopra, a fronte di un paio di ore di gioco ce ne sono state più di 9 di attesa, eliminabili quindi con non più di 3$ di spesa.

Ricordiamo che tutte queste sono impressioni preliminari basate sulla versione per iPad del gioco: prezzi e tempi devono tutti essere verificati anche su Android, ma il verdetto appare piuttosto univoco. Se siete casual gamer (molto casual) vi farete una corsetta al giorno senza troppi problemi, ma se vorrete tuffarvi nell’agonismo e nel realismo di Real Racing 3 le cose sembrano molto più problematiche. Eravamo già rimasti stupiti (negativamente) che in un gioco per tutte le età come il recente The Simpson ci fossero degli acquisti in-app anche del valore di 100€ netti, quindi non rimarremmo meravigliati due volte se le dinamiche appena descritte si ripetessero anche in Real Racing 3.

Fonte: Fonte