amp

Amp, un music player leggero ed intuitivo

Giuseppe Tripodi -

Cosa ci si aspetta da un music player? Che riproduca musica, fondamentalmente. Ma se poi ci si aggiunge una grafica piacevole, un’interfaccia intuitiva, un equalizzatore e, in generale, un’ottima esperienza d’uso non è che guasti. Lo hanno capito gli sviluppatori della SimpleCity che, senza far troppo rumore, hanno tirato fuori AMP, un software semplice ma davvero valido per ascoltare i nostri brani.

A dire la verità non è che manchino le scelte per questo genere di applicazioni (e da qui l’acronimo Another Music Player), ma quando ci troviamo davanti ad un player gratis e ben fatto, perché non parlarne? Quello che ci ha colpito subito di di AMP è stata sicuramente l‘interfaccia in stile Holo molto curata e gradevole con lo scorrimento con uno swype tra i vari tab; ma andando più a fondo c’è dell’altro. Non mancano, infatti, l’equalizzatore (anche se un po’ spartano), due widget dei quali si può anche impostare la trasparenza e i controlli nella statusbar e nella lockscreen perfettamente integrati col sistema.

Ad aggiungere valore troviamo anche il supporto allo scrobbling di Last.FM e una funzione nelle impostazioni per scaricare automaticamente le copertine mancanti degli album. Di AMP è presente anche una versione a pagamento (0,78€) che aggiunge il supporto ai temi ma, in generale, con l’edizione gratuita ci siamo trovati piuttosto bene. Unica nota che potrebbe considerarsi negativa è che l’applicazione non è ancora localizzata in italiano: se per voi questo non è un problema, vi consigliamo senza dubbio di provare questo player musicale davvero essenziale e gradevole.

E voi che software utilizzate per ascoltare la musica?


Get it on Google Play