google-play-store

Google modifica le date dei pagamenti agli sviluppatori

Roberto Orgiu

google-play-store1

Molte aziende hanno l’abitudine a pagare lo stipendio a metà del mese successivo, almeno qui da noi, ma Google era solita pagare gli sviluppatori verso la fine dello stesso mese, almeno fino a poche ore fa, quando ha notificato agli sviluppatori l’adozione di una nuova politica per i versamenti monetari.

L’azienda ha infatti modificato la data dei bonifici fino a metà del mese successivo, proponendo al tempo stesso una sorta di attenuazione della nuova norma, per venire incontro a chi fa dei ricavi del Play Store la sua fonte di reddito primaria: ancora per il mese di gennaio, il pagamento è rimasto invariato, mentre i ricavi di febbraio verranno suddivisi in due tranche, la prima il 15 febbraio (relativa agli incassi della prima metà del mese) e la seconda prevista per metà marzo, giungendo poi il 15 aprile ad emettere gli incassi riguardanti il mese precedente.

Sulla rete sono subito sorte molte speculazioni sul perché di questi cambiamenti: c’è chi vocifera di nuovi metodi di pagamento con un maggiore tempo di elaborazione, chi spera nell’apertura di nuovi servizi e chi nell’estensione di quelli esistenti; voi cosa ne pensate? Diteci la vostra opinione nei commenti.

Fonte: Fonte