motorola -X-Phone

Ancora voci su Motorola X Phone: focus su batteria, resistenza e fotocamera

Nicola Ligas -

Dopo che ieri Motorola ha praticamente confermato l’esistenza di X Phone, era ovvio che sarebbero apparse anche nuove presunte informazioni al riguardo, ed è forse la celerità con cui sono arrivate quelle odierne che ce le fanno accogliere con un briciolo di scetticismo in più, per quanto non nascondiamo che ci piacerebbe molto vederle realizzate.

Motorola (e Google) si sarebbero infatti concentrati inizialmente su due aspetti critici degli smartphone odierni: autonomia e robustezza. La prima verrebbe garantita da una batteria di classe Razr Maxx, ovvero superiore ai 3.000 mAh; la seconda invece sarà ottenuta col largo impiego del Kevlar, materiale del resto già usato da Motorola. La fonte che riporta tutto ciò, afferma infatti di essere in possesso di un prototipo di X Phone che è stato in grado di guidarlo per diverse ore con l’uso del GPS, senza abbandonarlo in mezzo al nulla. Entrambe le ipotesi sono in effetti credibili e non costituirebbero niente di più di un mero proseguimento della strada già intrapresa da tempo da Motorola.

Veniamo invece al lato più speculativo. Il display dovrebbe aggirarsi tra i 4,8 e i 5 pollici (non che ci sia questa grande differenza), mentre il processore sarà per forza di cose un quad-core, ma non chiedeteci di quale produttore. Non trattandosi di un Nexus inoltre, sarà presente lo slot microSD, anche se si vocifera che la memoria interna potrebbe spingersi addirittura fino a 128 GB. Di alto profilo anche il comparto fotografico, contrariamente ai vecchi Motorola, con un sensore a marchio Sony, probabilmente derivato dall’Exmor RS di Xperia Z. La fonte riporta che la fotocamera sul prototipo è già piuttosto valida, ma presenta tuttavia ancora dei problemi, segno che il lavoro non è affatto finito.

Manca qualcosa? Ah sì, lo smartphone avrà Android stock, anche se quest’ultimo punto ci lascia piuttosto perplessi, e siamo propensi a credere che, se lo smartphone avrà appunto il brand Motorola e non sarà un Nexus, una qualche forma di personalizzazione ci sarà, quantomeno nelle app.

Nel complesso sembra insomma un signor telefono, ma trattandosi solo di voci anonime senza alcuna prova tangibile, è senz’altro troppo presto per festeggiare, cosa che comunque non faremo fintanto che non sapremo con precisione se e quando arriverà in Italia. Nexus 4 docet.

Fonte: Fonte