glass2

Google Glass Explorer Edition passa al controllo dell’FCC

Nicola Ligas

Ricordiamo per promemoria che l’Explorer Edition di Google Glass non è altro che la versione per sviluppatori degli occhiali made in Mountain View, che sono stati pre-ordinati allo scorso Google I/O per la “modica” cifra di 1.500$. In questi giorni tra l’altro, Google sta tenendo un evento specifico per i fortunati acquirenti di questa versione, i cui partecipanti sono stati obbligati a firmare un accordo di non divulgazione, quindi non ci stupisce più di tanto sapere che l’FCC, l’ente governativo statunitense che si occupa di vagliare ogni dispositivo di radiocomunicazione, ha passato al setaccio la Explorer Edition.

Questo ci offre quindi l’occasione di un primo sguardo tecnico a Google Glass, le cui specifiche sono finora state solo oggetto di speculazioni. Grazie ai documenti dell’FCC scopriamo infatti che al suo interno trova posto un modulo Wi-Fi Broadcom a 2,4 GHz 802.11 b/g, accoppiato con Bluetooth 4.0 + LE. La (relativamente) scarsa velocità della rete wireless non vi stupisca più di tanto, in fin dei conti i 54 Mbps teoricamente raggiungibili dovrebbero essere più che sufficienti per le esigenze di questo tipo di prodotto. C’è inoltre anche un riferimento alla “conduzione ossea” che avevamo recentemente visto in un brevetto di Google.

Questo non significa che Google Glass sia prossimo alla conclusione, perché sia tecnicamente che soprattutto da un punto di vista software, c’è ancora ampio margine di cambiamento, e chissà che qualche idea non venga fuori proprio dagli eventi in programma in questi giorni.

Via: ViaFonte: Fonte
Google Glass