ubuntu-phones-640x301

I primi smartphone Ubuntu non avranno app store e arriveranno a inizio 2014

Nicola Ligas -

Con l’approssimarsi della prima versione di Ubuntu Phone per Galaxy Nexus, continua a rimanere alta l’attenzione sul primo OS mobile di Canonical, ma quand’è che vedremo i primi veri dispositivi con il nuovo sistema operativo e non solo dei porting sui modelli Android? Non ci sono ancora date esatte in merito, sebbene si parli dell’inizio del prossimo anno, anche se forse è comunque il caso di frenare un po’ l’entusiasmo, perché a quanto pare i primi smartphone con Ubuntu Phone punteranno all’essenziale e avranno solo software preinstallato, senza alcuno store, almeno stando a quanto riportato da Richard Collins, product manager di Canonical:

Riguardo la strategia dei nostri primi prodotti sul mercato, l’intenzione non è di avere uno store di applicazioni pieno di app pronte da essere scaricate. Abbiamo un approccio molto preciso sul modo in cui avvicinarci ad una parte molto importante del mercato nella quale gli utenti sono principalmente interessati ad essere in grado di utilizzare una serie di applicazioni di base.

Ciò non significa che dopo il lancio non giungerà uno store di terze parti, senza contare il fatto che le app per Ubuntu Desktop dovrebbero essere portate piuttosto facilmente sulla controparte mobile, semplicemente questo non rappresenta una priorità immediata per Canonical. L’azienda risponde così a chi fosse stato scettico a causa dell’ampio vantaggio che Android e iOS hanno in termini di applicazioni, dicendo che in pratica non le importa, almeno non in prima battuta. Può sembrare una mossa folle, ma considerando lo svantaggio accumulato, può invece avere senso dedicarsi alle “core app“, senza pretendere di recuperare da subito il terreno perduto: certo, tutto dipende anche dalla qualità di queste applicazioni fondamentali.

E i modelli più performanti, quelli cioè capaci di utilizzare la Desktop Convergence (ovvero essere collegati a schermo e tastiera per essere utilizzati come un Desktop Ubuntu)? Arriveranno poco dopo questi primi entry-level:

Abbiamo in mente di far seguire molto rapidamente al nostro lancio iniziale [di un dispositivo Ubuntu-only] quello di dispositivi convergenti, che avranno componenti di sistema ad alte prestazioni che permetteranno a Ubuntu di girare come un OD desktop quando il telefono è alloggiato in una dock.

Inutile dire che se per i primi modelli dovremo aspettare l’inizio del 2014, per questi secondi potrebbero volerci ulteriori mesi d’attesa, anche se c’è sempre la possibilità che l’OS venga rilasciato in anticipo per altri smartphone, un po’ come sta per accadere con il Galaxy Nexus. E poi non dimentichiamoci di Ubuntu per Android, per il quale “potremmo non dover attendere a lungo”. Parola di Richard Collins.

In chiusura sottolineiamo un fatto sul quale non vorremmo nascessero equivoci: le applicazioni per Android non sono compatibili con Ubuntu Phone, né Canonical ha intenzione di lanciarsi in emulatori o similia.

Vogliamo incoraggiare gli sviluppatori Android a far girare le loro app su Ubuntu, ma non creeremo alcun middleware per far funzionare le app Android. Gli sviluppatori sono abbastanza intelligenti e capaci da far girare le loro app sui nostri dispositivi. Ci stiamo muovendo direttamente per aiutarli nel farlo.

Via: ViaFonte: Fonte
ubuntu