Il Ministero della Giustizia esordisce sul Play Store con Giustizia Civile Mobile

Nicola Randone

giustizia0

Che il Ministero della Giustizia lavori alacremente da qualche decennio per migliorare l’informatizzazione delle proprie “carte”, e così rendere la consultazione telematica più agevole per il contribuente, è un dato di fatto.

Il sito web è da tempo uno strumento fondamentale per professionisti e cittadini semplici che hanno visto col tempo crescere esponenzialmente il numero dei servizi disponibili e da qualche giorno, sul Google Play Store, è disponibile gratuitamente la prima applicazione Android che si propone di aprire la strada alla consultazione ed all’utilizzo in mobilità di una parte di tali servizi.

Giustizia Civile Mobile è la prima app di consultazione pubblica, naturalmente in forma anonima, dei registri civili del Ministero per quanto riguarda gli uffici della Corte d’Appello, del Tribunale Ordinario, della Sezione distaccata e del Giudice di Pace.

Al momento i registri consultabili tramite l’applicazione sono quelli relativi al Contenzioso Civile, al Lavoro, alla Volontaria Giurisdizione, alle Procedure concorsuali, alle Esecuzioni Mobiliari ed Immobiliari.

Se tra i nostri lettori c’è qualche addetto ai lavori, è molto gradito un suo parere professionale.

Get it on Google Play