motorola -X-Phone

Motorola X Phone: 5” edge-to-edge al Google I/O con Key Lime Pie

Nicola Ligas

Dopo le voci sui Nexus 5 e 7.7 di LG, stavamo contando i giorni che ci avrebbero separati da un nuovo “rumor” basato sull’X Phone di Motorola e in effetti non abbiamo dovuto nemmeno aspettare tanto. Si tratta di pure speculazioni, per non dire di peggio, tanto che lo stesso autore le fa precedere da un disclaimer nel quale afferma che la fonte “is not the most solid we have used“, quindi prendetele per quelle che sono, ovvero poco più che ipotesi. C’è da dire che, rispetto ad altre notizie simili, in questo caso non si “spara particolarmente in alto”, e anche per questo motivo abbiamo deciso di non ignorarle.

  • Motorola X Phone sarà un 5 pollici con display edge-to-edge praticamente senza cornice. In poche parole sembrerà più piccolo del Galaxy S III nonostante la diagonale lievemente maggiore. (Ipotesi in fondo plausibile, sia perché i 5” sono ormai uno standard per il 2013, sia perché a Motorola l’edge-to-edge piace.)
  • X Phone non sarà un Nexus. In compenso sarà il primo smartphone di Motorola “cross-operatore” (da qui la X del nome) e non a esclusivo marchio Verizon. (Questa parte riguarda il mercato USA e sembra in un certo senso restringere il raggio d’azione dell’X Phone al territorio statunitense. Per quanto sia un’ipotesi azzardata, non è da escludere, almeno non in prima battuta. Che poi X Phone non sia un Nexus è auspicabile, anche alla luce dei vari discorsi fatti da Google sul non trattare Motorola in modo preferenziale rispetto agli altri partner.)
  • X-Phone sarà il primo modello a montare Android 5.0/Key Lime Pie e sarà annunciato assieme al nuovo OS al Google I/O di maggio. (Difficile ora come ora non ipotizzare una nuova versione di Android per l’I/O di quest’anno, più difficile affermare che il suo portabandiera non sarà un Nexus. In un certo senso era già successo con Honeycomb e lo Xoom, sempre di Motorola, ma quello era stato un caso un po’ eccezionale.)
  • Nonostante quindi non si tratti di un Nexus, Motorola starebbe lavorando alacremente per creare una UI che completi e arricchisca l’esperienza Android, e che dovrebbe essere “Nexus-like”. Inoltre l’azienda sarebbe al lavoro su del software addizionale per migliorare certe funzionalità, un po’ come ha fatto Samsung ad esempio con S Beam, che ha come base Android Beam ma sfrutta il più rapido Wi-Fi Direct per lo scambio dati, in luogo dell’universale ma più lento Bluetooth. (Quest’ultima ipotesi ci appare un po’ più debole, nel senso che in pratica non dice nulla di che – è ovvio che se non sarà un Nexus, Motorola vorrà personalizzarlo in qualche modo – ma al contempo ammicca un po’ troppo sia ai fan dei Nexus che a quelli di Samsung. Diciamo solo che, per esperienza personale, quando un “rumor” cerca di accontentare un po’ tutti, si rivela falso).

Come vedete insomma il quadro è tutto fuorché completo e le varie ipotesi non sono troppo azzardate, sicuramente non più di una LG al lavoro addirittura su due nuovi Nexus ed entrambi per il Google I/O. Non è nemmeno del tutto escluso inoltre che X Phone possa essere limitato al suolo USA, vista la presenza sempre più esigua di Motorola qui da noi e tutto il discorso “cross-carrier”: questo di certo non mancherebbe di suscitare polemiche, ma d’altronde se qualche mese fa qualcuno vi avesse raccontato in anteprima l’epopea del Nexus 4 ci avreste forse creduto?

Via: ViaFonte: Fonte
google I/O 2013google IO