deepspleep0

Aumenta la durata della tua batteria con Deep Sleep

Nicola Randone

Dicembre 2012 è stato il mese di debutto di Deep Spleep Battery Server sul Google Play Store, e 45 giorni dopo l’applicazione ha già raggiunto un interessante livello di popolarità con più di 400 feedback a 5 stelle da parte di utenti entusiasti.

Deep Spleep (Sonno Profondo) è una delle tante app che promette di farci arrivare alla fine della giornata con la batteria dello smartphone ancora in vita, tuttavia pare che i ragazzi di “Root Uninstaller” siano riusciti a renderla più efficiente delle concorrenti.

La logica di funzionamento è intrinseca nel nome stesso, durante lo stato di “deep spleep” tutti i servizi del telefono (ad eccezione di quelli radio), vengono fermati: Wifi, 3G, applicazioni in background e quindi Facebook e servizi Google.

Se l’applicazione si fermasse a questo, non saremo più in grado di ricevere notifiche sulla posta in arrivo o messaggi su Facebook a meno di non “svegliare” il telefono da noi, tuttavia gli sviluppatori hanno ben pensato di posizionare una sveglia sul comodino del nostro robottino per svegliare le applicazioni ed i servizi in background ogni “x” minuti, a seconda delle impostazioni che scegliamo.

L’immagine che vi proponiamo in basso chiarisce meglio tale sistema di funzionamento:

guide[1]

L’utente ha diverse opzioni per la personalizzazione delle funzioni e può anche servirsi di 5 profili: Gentle, Balance, Strong, Aggressive, Slumberer. Tali profili agiscono in maniera predefinita sui parametri che chiariremo più avanti, tuttavia sono “read-only” e quindi non modificabili. Per creare il nostro profilo personalizzato dobbiamo scegliere Custom Profile.

Un profilo è diviso in due sezioni: weekday e weekend (giorni normali e fine settimana)

Per ognuna di queste sezioni sono disponibili i seguenti parametri:

  • Frequency: Il dispositivo viene “svegliato” dal sonno ad intervalli definiti da questo parametro (ogni ora, ogni 2 ore etc)
  • Duration: Il dispositivo viene tenuto sveglio per la durata definita in questo parametro (…giusto il tempo di contattare i servizi)
  • Wireless & Network: Vengono definiti i comportamenti delle reti durante lo stato di “sonno profondo”
  • Sync: Controlla i parametri di sincronizzazione
  • Apps: Qui è possibile selezionare le app da fermare durante il “sonno profondo”
  • CPU: Process twist – solo per utenti con permessi di root
  • Night period: Definisce il comportamento dell’app nelle ore notturne

Le impostazioni da poter personalizzare sono tante e tali che risulta difficile non trovare quella fatta per ognuno di noi: ci sarà quella per chi ama ricevere le notifiche non appena arrivano, e quella per chi può anche aspettare un’ora o due, e poi quella per chi fa tardi la sera e quella per chi invece va a dormire presto per vivere la giornata già dalle prime luci dell’alba.

Insomma, un’applicazione che vale la pena provare se a fine giornata la vostra batteria si è già scaricata. Disponibile in versione gratuita oppure in versione professionale che, con un esborso di 1,56€, permette di personalizzare più parametri.

Fateci sapere le vostre impressioni. Da parte nostra vi lasciamo con un video dimostrativo e la consueta galleria di immagini.