Screenshot_2013-01-09-10-09-27

Whatsapp si aggiorna col supporto agli acquisti in-app

Nicola Ligas -

 

I changelog più piccoli sono spesso sibillini, e quello odierno di Whatsapp è indubbiamente semplice e rapido, ma potrebbe celare ben più di quanto dice.

È stato infatti adottato il sistema degli acquisti in-app per “estensioni del servizio“, inoltre troviamo anche le canoniche correzioni di bug e miglioramenti alla localizzazione.

È ovviamente la prima parte quella che farà discutere, e le ipotesi già si sprecano: un servizio VoIP in concorrenza a Skype e soci? Oppure Whatsapp deciderà semplicemente di smetterla di auto-rinnovarsi e passerà obbligatoriamente a pagamento, come in fondo ha lasciato intendere fin dall’inizio?

Se dall’app si prova ad accedere alla informazioni sul proprio account, è possibile acquistare un anno di abbonamento al servizio al costo di 78 centesimi, proprio tramite in-app purchase. In fin dei conti la frase “estensioni del servizio” è piuttosto vaga, e non implica per forza qualcosa di nuovo, ma anche il semplice prolungamento di ciò che già usiamo, però a pagamento.

Voi vi siete già abbonati a Whatsapp? Lo fareste qualora fosse necessario per continuare ad usare il servizio?