fleksy

Fleksy promette di essere una tastiera così semplice che anche un cieco potrebbe usarla

Nicola Ligas

Mentre SwiftKey e Swype lottano a colpi di update, un nuovo contendente entra nell’arena delle tastiere alternative per Android: Fleksy, e lo fa presentandosi in modo piuttosto altezzoso. Immaginate infatti di scrivere male l’intera parola che vorreste digitare: Fleksy afferma di riuscire comunque a predire cosa volevate scrivere in ogni caso, da qui il riferimento agli ipovedenti, che sarebbero in grado di usare comunque la tastiera, come mostrato nel suo video di presentazione.

L’app è già disponibile su iTunes da un mese circa, dove non sembra aver riscosso un successo travolgente, sebbene i suoi utenti se ne dichiarino soddisfatti, ma su Android si parla ancora di beta, alla quale potrete richiedere di aderire cliccando su questo link.

In mancanza di una prova su strada quindi, almeno per il momento, non ci resta che lasciarvi con il video di presentazione che bene illustra le potenzialità dell’app, o quantomeno le sue aspirazioni.

Via: ViaFonte: Fonte
video