Seeder Entropy Generator è inutile, parola di Cerqueira

Giuseppe Tripodi

random

In questo mondo, si sa, nessuno è infallibile, neanche noi o XDA: fatta la doverosa premessa, come probabilmente avrete intuito, torniamo a parlare di Entropy Seeder Generator ma, questa volta, con un’opinione non esattamente positiva.

Probabilmente la maggior parte di voi conoscerà già Ricardo Cerqueira, mentre a tutti gli altri lo presentiamo noi: si tratta di uno dei più importanti sviluppatori CyanogenMod, che si è espresso criticando l’applicazione di cui sopra, spiegando che:

I soli ad usare /dev/random sono le libcrypto (usate per le operazioni di crittografia come connessioni SSL, generazione di chiavi SSH eccetera), la wpa_supplicant/hostpad (per generare chiavi WEP/WPA in modalità access point) e le librerie che generano randomicamente gli ID di partizione quando si esegue una formattazione in ext2/ext3/ext4. Nessuno di questi tre si trova nel path delle applicazioni, quindi riempire /dev/random prelevando i dati da /dev/urandom non fa altro che rendere i dati…beh…meno random.

La spiegazione, che potrebbe apparire confusa ad alcuni, serve a chiarificare che le applicazioni che quotidianamente usiamo non utilizzano alcun dato prelevato dall’oramai famigerata cartella random e che, quindi, non c’è motivo di pensare che questo possa rimuovere i lag. Se, comunque, c’erano così tante persone pronte a gridare al successo, non era necessariamente solo effetto placebo: secondo Cerqueira, infatti, l’unico motivo per il quale alcuni dispositivi sembravano andare più veloce è perché a causa di Entropy Seeder Generator il processore era mantenuto sempre alle frequenze più elevate, ignorando il normale scheduling della CPU.

Non tutto è oro quel che luccica e, apprezzando Ricardo per il suo perenne contributo alla comunità Android e comunicando che la discussione è ancora in corso, rimandiamo a voi la scelta su come agire.

Via: Via