Zime: un’app to-do in 3 dimensioni

Erika Gherardi -

unnamed

Ormai le app to-do hanno praticamente invaso il Play Store: ce ne sono di ogni tipo, con ogni prezzo, per ogni esigenza. Questo però non è un buon motivo per smettere di proporne di nuove, anzi, ormai è una corsa a chi riesce ad innovare in qualche modo la categoria. Zime, attualmente in versione beta, lo fa a modo suo, puntando su un’interfaccia unica nel suo genere.

Non stiamo parlando di qualcosa di assolutamente straordinario, ma di atipico e sorprendente, almeno inizialmente. Zime infatti può contare su una UI a scorrimento che sfrutta le 3 dimensioni. Come? Presto detto: il calendario di riferimento su cui si basa quest’applicazione è sviluppato come se fosse posto su una sorta di rullo per cui possiamo spostarci avanti ed indietro con le date tramite rapidi movimenti sulla sinistra dello schermo. Sì, sulla sinistra, perché a destra invece scorriamo le diverse fasce orarie. Vi assicuriamo che è più difficile a dirsi che a farsi in questo caso.

Ovviamente oltre all’interfaccia particolarmente accattivante, Zime offre tutta una serie di caratteristiche classiche come la possibilità di aggiungere meeting e task, di settare la priorità dei vari to-do e impostare reminder. Per altro conta una serie di ottime funzioni non troppo comuni tra cui spiccano l’integrazione con Google Calendar, così i task compaiono direttamente nel calendario, e la possibilità di aggiungere “flow task“, ossia compiti che vengono inseriti automaticamente dall’applicazione quando trova spazi liberi all’interno della vostra agenda.

Il software richiede Android 4.0 o superiore, è assolutamente intuitivo e per giunta gratuito, per cui provatelo e fateci sapere come vi siete trovati.