iphone brasile

L’iPhone per il Brasile ha un cuore Android

Nicola Ligas

Se vi capitasse di fare un viaggio in Brasile durante queste vacanze, potreste approfittarne per accaparrarvi un iPhone. E non parliamo di una copia spudorata del modello di Apple (quelli li trovate in Cina), ma di uno smartphone che esteticamente non ha nulla a che vedere con quello di Cupertino (vedi immagine qui sopra), ma che ne condivide il nome.

IGB Electronica (utilizzando il marchio “Gradiente”) ha infatti annunciato un proprio “iphone”, basato su Android, forte del fatto di aver richiesto tale marchio in Brasile già nell’anno 2000, ovvero quando l’iPhone di Apple non era nemmeno un’idea nella mente di Steve Jobs (o forse sì, ma non lo sapremo mai). In realtà sembra che IGB abbia ottenuto forte resistenza (non sappiamo da parte di chi) alla propria richiesta di inizio millennio, quindi non è ben chiaro chi detenga i diritti del marchio in Brasile, anche se, considerando che il telefono in questione non assomiglia affatto ad uno di Apple, non è detto che la cosa porti per forza ad un contenzioso (o almeno è ciò che auguriamo a IGB che difficilmente vorrà ritrovarsi in aula contro gli avvocati di Cupertino, ben allenati dalle cause contro Samsung).

Fonte: Fonte