prepare to stop

Google si prepara alle “pulizie invernali”: ecco i servizi che saranno chiusi o ridimensionati

Nicola Ligas

Google dà, Google prende. Ieri ci ha portato uno dei più grandi update di Google+ di sempre, ora siamo qui a parlare di servizi che invece non necessariamente troveremo anche nel 2013. State tranquilli comunque, nella maggior parte dei casi si tratta di cose che difficilmente avrete anche solo sentito nominare; comunque sia, per dovere di cronaca, vediamo in dettaglio i promossi e i bocciati.

  • Dal 4 gennaio 2013, non sarà più possibile creare nuovi intervalli di appuntamenti in Google Calendar, mentre quelli già esistenti continueranno a funzionare per un anno. Inoltre saranno smantellati due labs: Smart Rescheduler (non disponibile, ma comunque raccomandate alternative: trova un orario oppure orari suggeriti ) e “aggiungi gadget tramite URL”
  • Google Sync è una funzione che consente l’accesso a Google Mail, Calendar e Contatti tramite il protocollo Microsoft Exchange ActiveSync. Google offre un simile accesso via IMAP, CalDAV e CardDAV, rendendo possibile realizzare un’esperienza identica ma con protocolli open. Dal 30 gennaio 2013 quindi, ai clienti non sarà consentito configurare nuovi dispositivi con Google Sync; quelli già esistenti continueranno a funzionare. Google Sync continuerà ad essere pienamente supportato dalle Google Apps for Business, Government and Education.
  • Google Calendar Sync sarà interrotto il 14 dicembre 2012 e Google Sync for Nokia S60 il 30 gennaio 2013. Saranno anche interrotti i servizi di SyncML, un vecchio servizio di sincronizzazione dei contatti, il 30 gennaio 2013.
  • L’Issue Tracker Data API sarà disattivato il 14 giugno 2013.

Questo è più o meno tutto per quanto riguarda i servizi che potrebbero interessarci, per un elenco più completo ed esaustivo vi rimandiamo al comunicato sul blog di Google.

Via: ViaFonte: Fonte