facebook

Facebook rilascia anche la versione 3.0 del suo SDK per Android

Nicola Ligas

La notizia clou della serata di ieri è stata senz’altro il rilascio dell’app nativa di Facebook per Android, attesa ormai da tre mesi a questa parte (per non dire molto di più), ma a quanto pare Zuckerberg non vuole lasciare le cose a metà, ed era quindi necessario che alla nuova app si accompagnasse anche un più ricco SDK, per permettere agli sviluppatori di sfruttare meglio le novità “sotto al cofano” di Facebook 2.0.

Tra le nuove caratteristiche troviamo appunto il supporto per i login nativi, ovvero la possibilità di concedere permessi senza dover lasciare l’app stessa, velocizzando e semplificando il processo al tempo stesso. Alcuni utenti pare infatti si siano già lamentati del fatto che l’ultima versione dell’app abbia rotto l’integrazione con alcune applicazioni per Facebook di terze parti, quindi questo è forse un rimedio in tal senso.

È inoltre possibile sfruttare meglio “l’Open Graph” per permettere alla gente di taggare o trovare amici, mostrare i posti vicini che abbiano un qualche interesse, e associare la foto del profilo a qualsiasi oggetto, non solo persone, ma anche luoghi e cose. Sono state inoltre introdotte migliori chiamate alle API, che dovrebbero velocizzare l’app, e aggiunti degli help per varie funzionalità, come ad esempio la pubblicazione delle foto.

Via libera allo sviluppo insomma, ma in chiave Facebook 2.0. Per vederne i risultati concreti però dovremo lasciar passare un po’ di tempo.

Fonte: Fonte