kodak sign

Apple e Google unite per accaparrarsi i brevetti Kodak

Nicola Ligas

Un tempo colosso del settore, oggi sull’orlo del tracollo. La parabola di Kodak è quantomai esemplare nel dimostrare quanto anche le grandi aziende debbano continuamente stare al passo coi tempi, che non perdonano nessuno, in un mercato dove un anno sei al top e quello dopo ti trovi fanalino di coda (o viceversa).

Il regime di amministrazione controllata, cui l’azienda è sottoposta da tempo, sta quasi per scadere, ma non è solo per filantropia che i due più grandi contendenti del settore mobile hanno versato 500 milioni di dollari nelle casse di Kodak. Apple e Google avrebbero infatti stretto alleanza per divenire proprietarie di ben 1.100 brevetti di Kodak, il che significa che nessuna delle due avrà il controllo esclusivo su di essi, ma entrambe potranno vantare gli stessi diritti.

Si tratta di una mossa non confermata ufficialmente da nessuna delle tre aziende coinvolte, ma che Bloomberg rivendica come legittima sulla base di un paio di sue fonti attendibili. Ovviamente, anche se fosse tutto confermato, questo non fermerebbe di colpo la “guerra dei brevetti”, ma aprirebbe comunque, anche solo per un attimo, un idilliaco scenario nel quale la contesa non sarebbe più spostata su angoli stondati o metodi di sblocco, ma sui prodotti stessi. Oltre ovviamente a fare un gran bene alle casse di Kodak, che certo non sono molto ricche al momento.

Via: ViaFonte: Fonte
Applebrevetti