Open webOS portato su Nexus S in forma di app

È un Nexus S (4G, per l’esattezza) un po’ insolito quello nell’immagine qui sopra, recante il logo di HP al centro dello schermo: si tratta infatti di un modello sul quale è stata installata un’app contenente il porting di Open webOS, la versione curata dalla comunità dello storico sistema di Palm, divenuto open-source dopo l’abbandono di HP.

Non è comunque il caso di rallegrarsi troppo, perché Open webOS è tutto fuorché stabile e reattivo; certo, si potrebbe dare la colpa all’hardware del Nexus S, ma non crediamo ci voglia per forza di cose un nuovo quad-core per far girare a livello base l’OS senza che questo si pianti  o non risponda ai comandi. Inoltre è piuttosto insolito vedere il sistema girare in forma di app: in questo modo l’accesso alle risorse sarà limitato e in ogni caso dovrà condividerle con il sistema ospitante (Android, per l’appunto).

Questo è comunque solo un primo passo dello sviluppo, non certo quello definitivo, e (se e) quando Open webOS arrivasse in forma di ROM completa ci aspettiamo di certo un’usabilità di tutt’altro livello; peccato solo che il suo parco app non sia paragonabile nemmeno lontanamente a quello di Android. In ogni caso, se volete dare un’occhiata, vi lasciamo al video seguente, del quale potete tranquillamente saltare il primo minuto perché speso in avvio e inquadrature dello smartphone.

FONTE FONTE