stylus2

Sony alla caccia del brevetto per uno stylus con feedback aptico

Nicola Ligas -

In campo mobile se dici “pennino” pensi subito a Samsung e alla sua S Pen, ma sembra che l’azienda coreana potrebbe trovare concorrenza sempre in terra d’oriente, più precisamente nella nipponica Sony. Quest’ultima sta infatti cercando di brevettare uno stylus che renda più o meno liscio lo scorrimento sullo schermo, grazie ad un attrito generato artificialmente sulla punta dello stesso. Questa è infatti costituita da una pallina ancorata a dei mini-bracci meccanici (vedi disegno qui sopra) che, rispondendo alle istruzioni ricevute dal dispositivo, aumentano o diminuiscono la presa sulla sfera, rendendola di fatto più o meno scorrevole. L’idea di Sony è quella di rendere più realistico il modellamento e l’incisione di un oggetto 3D nella relativa applicazione, oppure di simulare l’affaticamento o il danno di un personaggio in un gioco d’azione.

Se insomma da una parta Samsung vuol far percepire all’utente la sua S Pen come fosse una vera penna, rendendo simile lo scorrimento sul Note II a quello su un foglio di carta, Sony cerca di spingersi ad un livello di feedback più profondo, come giustamente deve fare chi cerca di insidiare la posizione di un avversario. Se ci riuscirà o meno, lo scopriremo solo tra qualche tempo.

Fonte: Fonte