play store 3.10.9 (1)

Nuova versione del Play Store con tante piccole novità

Nicola Ligas -

Non sarà una delle versioni che probabilmente passeranno alla storia questa 3.10.9, che prende il posto della precedente 3.9.17, ma, per quanto piccole, le novità che introduce sono numerose e non siamo sicuri di averle apprezzate tutte.

Iniziamo dalla sezione consigliati per te. Che si tratti di app o libri (i consigli sulla musica ancora non ci sono), oppure anche se siete sulla home dello store, tappando sulla sezione con i suggerimenti personalizzati di Google noterete che in alto c’è una nuova voce: “migliora questi consigli”, che ci consente di aggiungere persone che conosciamo per scoprire i loro gusti e ricevere suggerimenti anche in base ad essi (o almeno così recita la descrizione della funzione). Buona la teoria, peccato che la netta maggioranza dei contatti proposti fossero dei completi estranei provenienti anche dall’altra parte del mondo, con i quali (abbiamo verificato) non avevamo nemmeno vaghi contatti su Google+. Confidiamo in un raffinamento futuro.

Proseguiamo quindi con le traduzioni. Alcune app hanno adesso un pulsante “traduci” in corrispondenza della loro descrizione, che sostanzialmente non farà altro che chiamare in causa Google Translate per far cambiare al volo il testo in un idioma a noi più comprensibile. Anche in questo caso la teoria è ottima, peccato che non abbiamo capito bene quando appaia e quando no: confrontando applicazioni diverse, in lingue diverse, alcune di queste avevano il pulsante traduci e altre ne erano del tutto sprovviste. Anche in questo caso confidiamo in un raffinamento futuro.

Se queste due funzioni bisogna insomma andarsele un po’ a cercare, passiamo adesso ad una cosa che vedrete invece spesso. Avrete tutti familiarità con l’installazione di nuove app: ne scegliete una, andate sulla sua pagina, premete su installa, accettate i permessi e sarete nuovamente catapultati alla descrizione dell’app mentre la sbarra del progresso indicherà la percentuale di completamento. Non più. Dopo aver accettato i permessi, e prima di tornare alla descrizione dell’app, è stata inserita una nuova pagina, della quale potete vedere un esempio qui a fianco. Si tratta di portare in evidenza app correlate e installate da altri, ma la corrispondenza come saprete non è sempre il massimo; premendo su “torna allo shopping” sarete comunque rediretti alla descrizione dell’app di partenza. Non abbiamo trovato modo di disattivare questa feature, che in pratica obbliga ad un tap in per installare ogni nuova app. Fastidioso.

E veniamo infine all’ultima novità, l’unica sulla quale difficilmente potremmo eccepire qualcosa: è ora possibile infatti rimuovere elementi dalla lista dei desideri tappando sull’apposita icona nell’elenco stesso, senza dover aprire la descrizione di ciascuna app. È lo stesso metodo utilizzato per eliminare applicazioni dall’elenco completo di tutte quelle che abbiamo mai installato e di sicuro ci evita qualche passaggio in più. Ben fatto.

Terminata quindi la descrizione, non sempre entusiasta, delle nuove funzioni, vi lasciamo i link per il download del Play Store, qualora lo voleste aggiornare subito. In ogni caso non temete: arriverà in ogni caso da solo, automaticamente, sui vostri dispositivi, si trattarò solo di aspettare un po’.

Fonte: Fonte