TI_OMAP_5

Texas Instruments taglia 1.700 posti: vicino l’abbandono del settore mobile

Nicola Ligas

L’ipotesi di un abbandono del settore mobile da parte di Texas Instruments era circolata già un paio di mesi fa, ma le notizie di un prossimo OMAP 5 atteso a inizio 2013 sembravano aver smentito tale intenzione. I recenti tagli di 1.700 posti di lavoro pongono però nuovamente la questione alla ribalta, e stavolta non sembrano esserci molti margini di errore, tanto più che i tagli sono tutti relativi al settore dei chip mobili.

A questo punto non sappiamo con precisione quale sarà il destino dell’OMAP 5, ma è evidente che ormai la corsa sia divenuta a tre, tra Samsung, Qualcomm e nVidia, con la possibile futura intrusione di Intel, che per adesso sembra prendere le cose molto lentamente. L’abbandono di Texas Instruments è comunque un peccato, perché i suoi chip hanno animato con successo molti celebri dispositivi, dal Galaxy Nexus ai recenti Kindle Fire, ma a questo punto non sembrano proprio più esserci possibilità per un ripensamento. L’unica flebile speranza potrebbe risiedere in Amazon, che sembrava intenzionata ad acquisire la famiglia OMAP, ma ora come ora è appunto solo una flebile speranza e nulla più.

Fonte: Fonte