Screenshot_2012-11-15-12-25-03

Google ci spiega la protezione contro applicazioni dannose di Android 4.2

Nicola Ligas

A fianco dell’opzione per installare applicazioni da fonti sconosciute, ovvero al di fuori del Play Store, è comparsa in Android 4.2 una nuova voce: verifica applicazioni. Si tratta di una funzionalità della quale avevamo già parlato, che verificherà se l’app che stiamo per installare sia o meno dannosa, inviando dati ai server di Google, sui quali avverrà il controllo: BigG ci spiega dunque in prima persona cos’è questa nuova funzione e cosa fa di preciso.

Alla prima installazione di un’app di terze parti, comparirà una finestre che chiederà il nostro consenso all’invio dei dati, e Google è molto chiaro nello spiegarci di quali dati si tratti:

Quando verifichi le applicazioni, Google riceve informazioni di log, URL relativi all’applicazione e informazioni generiche sul dispositivo, come l’ID del dispositivo, la versione del sistema operativo, l’indirizzo IP e uno o più cookie.

Se anche l’app non fosse raccomandata, potremmo comunque installarla (a nostro rischio e pericolo), ma se voleste del tutto disattivare l’opzione di controllo vi basterà andare in Impostazioni > Sicurezza > Verifica applicazioni. Per la spiegazione completa vi rimandiamo alla pagina di supporto in italiano.

Fonte: Fonte